You are here
Home > Salute > Farmaci. Dalla Food and Drug Administration via libera al primo farmaco stampato in 3D

Farmaci. Dalla Food and Drug Administration via libera al primo farmaco stampato in 3D

Fallback Image

Washington (USA), 5 agosto 2015 – Per la prima volta al mondo la Food and Drug Administration (FDA) ha dato il via libera alla produzione di un farmaco stampato in 3D che sarà utilizzato per il trattamento di alcuni tipi di convulsioni nei pazienti con epilessia.

[easy_ad_inject_1]L’azienda farmaceutica che produce il farmaco, chiamato Spritam (levetiracetam), la Aprecia Pharmaceuticals dell’Ohio, negli Stati Uniti, ha spiegato che il farmaco orale viene prodotto attraverso un processo di stampa tridimensionale, appunto in 3D, che costruisce la pillola diffondendo gli strati del principio attivo uno sopra l’altro fino a raggiungere il giusto dosaggio.

Questa particolare tecnica di stampa in 3D permette alla pillola di fornire un più alto dosaggio, fino a mille milligrammi, conservando la sua capacità di sciogliersi rapidamente. Si tratta di un fattore molto importante, in quanto molti pazienti affetti da epilessia hanno problemi a deglutire i medicinali e possono perdere parte della dose necessaria per il trattamento.

Questo è solo il primo di una lunga serie di obiettivi che si prone la società farmaceutica che, presto, prevede di utilizzare la stessa tecnica per produrre altri farmaci, grazie soprattutto allo sviluppo di una tecnologia, nota come ZipDose, che rende i medicinali ad alto dosaggio, come già detto, più facili da digerire e assimilare.

Il farmaco dovrebbe essere disponibile sul mercato entro l’inizio del prossimo anno sia per gli adulti che per i bambini.

La FDA americana ha già approvato diversi dispositivi medici, tra cui protesi, realizzati con la stampa 3D. Tuttavia, come ha confermato un portavoce agenzia, il nuovo farmaco è il primo in assoluto al mondo prodotto con un processo che utilizza la stampa in £d che ottiene l’approvazione da parte dalla Food and Drug Administration.

“Come risultato, Spritam migliora l’esperienza del paziente con l’assunzione del farmaco che può essere somministrato con un solo un sorso di acqua. Inoltre, con Spritam non c’è il pericolo di sbagliare il dosaggio, ogni dose è confezionata singolarmente, il che lo rende anche più facile da portare con sé quando si è fuori casa”

ha spiegato Aprecia in una nota.

[easy_ad_inject_2]
Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top