You are here
Home > Salute > Farmaci senza obbligo di prescrizione. Al via la vendita online dal 1 luglio

Farmaci senza obbligo di prescrizione. Al via la vendita online dal 1 luglio

Fallback Image

Roma, 17 giugno 2015 – Al via dal 1° luglio la vendita online di farmaci che non necessitano della prescrizione medica, i cosiddetti farmaci da banco. Grazie al recepimento delle direttiva europea 2011/62/UE si potrà dunque acquistare il farmaco di cui si ha bisogno comodamente da casa, via internet, evitando così di recarsi in farmacia. Niente più code o attese, basterà un semplice clic sul vostro pc o tablet per acquistare un antidolorifico o un analgesico che non necessita di ricetta medica.

[easy_ad_inject_1]I farmaci potranno essere venduti online solo da farmacie e parafarmacie mediante siti web contrassegnati da un bollino di qualità, un logo del Ministero della Salute che ne faciliterà il riconoscimento all’utente, per evitare di incorrere in siti illegali. Ed è proprio questo l’obiettivo che si è posto il legislatore, quello di combattere in modo efficace l’illegalità che in rete si registra in sette casi su dieci. Sono tanti, infatti, i siti illegali che vendono farmaci online contraffatti e potenzialmente pericolosi per la salute.

“Dal primo luglio viene finalmente regolamentata la vendita online dei farmaci in Italia, in linea con quanto avviene già in altri Paesi, e le farmacie autorizzate alla vendita online saranno gestite da operatori già autorizzati alla vendita sul territorio in Italia. I loro siti riporteranno un logo specifico, con un link all’elenco delle farmacie autorizzate a vendere in Rete che sarà gestito dal Ministero della Salute”

ha spiegato Domenico Di Giorgio dell’Unità Prevenzione e Contrasto Contraffazione Medicinali dell’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco.

Il recepimento della direttiva europea sulla vendita online dei farmaci rappresenta certamente un grande vantaggio per i cittadini che oltre alla praticità avranno la garanzia della sicurezza del farmaco che ordineranno con un semplice clic dal proprio computer.

“Per garantire la sicurezza dei cittadini l’Aifa farà controlli costanti e monitorerà la vendita in rete nell’ambito del sistema nazionale antifalsificazione dei medicinali già in atto e che, ad oggi, ha portato alla chiusura di centinaia di siti illegali”

ha sottolineato il direttore generale dell’Aifa, Luca Pani.

Se tutto ciò avrà un seguito positivo nel nostro Paese ovviamente è ancora presto per saperlo, bisognerà valutare come i cittadini risponderanno e quanto acquisteranno in rete. Al momento non sono ancora disponibili i dati relativi al numero di farmacie che integreranno la vendita di farmaci online a quella sul territorio.

Inoltre, come sottolinea Annarosa Racca, presidente di Federfarma, in Italia ci sono farmacie presenti in modo capillare sul territorio e questo potrebbe disincentivare il ricorso all’acquisto online, oltre al fatto che spesso si ha bisogno con urgenza del farmaco e in tal caso la vendita online non risponde affatto all’esigenza del cittadino.

[easy_ad_inject_2]

Similar Articles

Lascia un commento


Top