Fedez, rissa in discoteca per una foto: il rapper si difende su Facebook

Milano, 10 giugno 2015 – Fedez si difende dalle accuse che gli sono state mosse contro su un presunto suo comportamento “da pazzo” avvenuto a notte inoltrata presso una nota discoteca di Milano, dove si trovava con la sua compagna. Tutto sarebbe iniziato con la richiesta da parte di alcuni fan che lo avevano riconosciuto, di scattare una foto. Richiesta che il rapper avrebbe rifiutato e poi è degenerata la lite. Sembra fossero circa le 4.30 del mattino quando è volata una bottiglia dal centro della discoteca, non si è ancora capito da chi e verso chi, che si è frantumata su uno specchio causando un lieve ferimento alla testa di una ragazza.

[easy_ad_inject_1]Alcuni media hanno riferito di un Fedez che ha dato i numeri e si è rivolto male con gli agenti intervenuti sul posto. A chiamare le forze dell’ordine è stato proprio Fedez, come accertato anche dalla polizia, perché voleva andare via dal locale ma i buttafuori non glielo permettevano in quanto stavano trattenendo tutti dopo l’accaduto. Sembra che Fedez non abbia accettato di sottostare agli accertamenti della polizia, che stava interrogando i presenti per ricostruire la dinamica dei fatti, quando ha iniziato ad inveire contro di loro con frasi offensive. La polizia ha comunicato che il rapper Fedez sarà denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale per aver offeso alcuni poliziotti.

Ma il rapper non ci sta alle notizie diffuse sull’accaduto e soprattutto sul suo comportamento. Fedez ha, infatti, pubblicato, da qualche ora sulla sua pagina Facebook la sua versione dei fatti. Si rivolge in particolare ad una notizia diffusa da una nota agenzia di stampa che riferiva di lui come di un pazzo che urlava, lanciava bottiglie alle persone e insultava i poliziotti.

“La verità è che se fosse vero io dovrei essere in stato di arresto adesso. Mi hanno informato di una ragazza che sanguinava, non so dirvi la dinamica di come questa ragazza si sia fatta male, sta di fatto che mi sono prodigato per primo a chiamare l’ambulanza e subito dopo mi è arrivato un pugno in faccia ingiustificatamente, senza nessun motivo, un bicchiere probabilmente. Mi si era rotto un labbro e ho deciso di chiamare la polizia per ristabilire un senso di civiltà alla situazione e per identificare la persona che mi aveva colpito. Le forze dell’ordine si sono presentate in una maniera molto reticente nei miei confronti, l’aria era tesa e ho deciso di iniziare a fare dei video che ora possono dimostrare cosa è accaduto”

spiega Fedez nel suo video che dura circa 4 minuti.

Il rapper sottolinea di essere stato più che civile ed educato e di non aver insultato nessuno. Riferisce di un poliziotto che lo avrebbe accusato di aver tirato la bottiglia in testa alla ragazza rimasta ferita e alla sua richiesta di visionare il video che aveva girato, l’agente si sarebbe rifiutato.

Fedez riferisce di avere del materiale video molto importante che produrrà nelle sedi opportune per difendersi dalle accuse mossegli contro. Nel mentre sta cercando di capire se può già rendere pubblico i video in suo possesso, perché ritiene sia giusto che tutti vedano quello che è realmente successo.
Il rapper fa sapere che, cosa strana, subito dopo essere uscito dalla questura dove si era recato per sporgere denuncia per aggressione e abuso di potere, è rimbalzata la notizia che lo dipingeva come un pazzo psicopatico.

[easy_ad_inject_2] [starbox]

Un pensiero riguardo “Fedez, rissa in discoteca per una foto: il rapper si difende su Facebook”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *