You are here
Home > Economia > Fisco. Cgia: Imu Tasi stangata a imprese da 5 mld. Unimpresa: peso tasse sempre sopra media Ue

Fisco. Cgia: Imu Tasi stangata a imprese da 5 mld. Unimpresa: peso tasse sempre sopra media Ue

Fallback Image

Roma, 8 dicembre 2015 – La seconda rata Imu e Tasi costerà alle imprese complessivamente 5 mld di euro. E’ quanto comunica la Cgia di Mestre, secondo cui lo sforzo maggiore sarà chiesto agli albergatori, che verseranno in media circa 6.000 euro.
A pagare tanto saranno anche i proprietari di grandi magazzini (circa 4.000 euro) e i capitani delle grandi industrie (3.240 euro).

[easy_ad_inject_1] Secondo il coordinatore dell’Ufficio studi della Cgia di Mestre, Zabeo: “Dal 2011 (…) al 2015, l’incremento del carico fiscale sugli immobili a uso produttivo e commerciale è stato spaventoso”.

L’analisi di Unimpresa basata su dati della Banca d’Italia e di Eurostat, rivela che è in particolare “a partire dal 2007 che il peso delle tasse rispetto al prodotto interno lordo è costantemente cresciuto in Italia registrando valori sistematicamente superiori a quelli medi dell’Unione europea e alla media dei paesi che adottano la moneta unica del Vecchio continente.”

“Se l’economia italiana fatica più di altre è colpa anche di un peso eccessivo del fisco sia sulle famiglie sia sulle imprese. Nei prossimi anni purtroppo non ci saranno inversioni di tendenza significative e la legge di stabilità, pur contenendo alcune misure volte a ridurre qualche balzello, non è in grado di cambiare il quadro i maniera sensibile come sarebbe necessario e come ci aspettavamo. Il governo ha fatto poco con la manovra, nel 2016 impegni e atti concreti contro le tasse” commenta il presidente di Unimpresa, Paolo Longobardi.

Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top