Fmi all’Italia: intervento urgente sull’Iva

Per chi ancora crede che le tasse italiane dipendano dalle decisioni del Governo Italiano, questa notizia potrà certamente aprire scenari di influenze internazionali che vanno direttamente ad incidere sulle tasche degli italiani.

Nel nuovo ordine mondiale finanziario le sovranità nazionali anche economiche sono certamente cosa di altri tempi.

Il Fondo Monetario Internazionale fa il suo lavoro e chiede all’Italia un intervento urgente sull’Iva, l’aliquota del valore aggiunto che le aziende dichiarano annualmente e che tutti i cittadini pagano comprando un qualsiasi bene.

“L’accumulazione di debiti fiscali è allarmante, i problemi strutturali devono essere affrontati urgentemente” afferma l’FMI nel suo rapporto sul sistema fiscale italiano.

Il Fondo individua in particolare “il debole sistema di dichiarazioni Iva”, che nel nostro caso è una volta l’anno,”caso unico in Europa e forse nel mondo”, anziché 1 al mese come in molti Paesi avanzati. L’evasione dell’Iva raggiunge circa il 30% e rende difficile il recupero crediti fino a 2/3 anni.

Insomma c’è bisogno di recuperare di più e più velocemente per il Fondo Monetario Internazionale. Ma cosa ne pensano i ministri italiani del fisco italiano? E cosa ne pensa il governo. Ci aspettiamo a breve reazioni e dichiarazioni.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *