Frase choc assessore di Imola: “I cani in esubero? Si abbattono”. Polemiche poi le scuse del sindaco

Imola, 15 luglio 2015 – E’ polemica per una frase choc pronunciata dall’assessore  al bilancio di Imola Antonio De Marco durante l’ultima seduta del consiglio comunale dove si discuteva della proposta del Movimento 5 Stelle di un contributo economico da parte del comune, per  coloro che adottano una cane in modo da facilitare e in qualche modo alleviare il gravoso impegno anche economico del canile soprattutto per l’esubero di cani registrato negli ultimi tempi.

[easy_ad_inject_1]  “I cani in esubero si abbattono” ha dichiarato l’assessore contrario agli aiuti economici per adottare un cane quando poi era costretto ad aumentare la Tari ad una famiglia che accresceva la prole.

Sulla dichiarazione si è scatenata la polemica. L’assessore Davide Tronconi ha annunciato di denunciare De Marco all’autorità giudiziaria.

Il sindaco di Imola Daniele Manca ha dichiarato a difesa del suo assessore: “Si è trattato di una battuta poco felice ma certamente è impensabile che le scarse risorse possano essere dirottate su chi adotta un cane del canile quando invece ci troviamo ogni giorno a fronteggiare i casi di famiglie bisognose di assistenza o già gravate da diversi oneri. Quindi a far scattare le parole di De Marco è stata la reazione di chi pensa prima di tutto alle persone”.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Un pensiero riguardo “Frase choc assessore di Imola: “I cani in esubero? Si abbattono”. Polemiche poi le scuse del sindaco”

  1. con tutti i soldi che l’italia spende per accogliere gli immigrati clandestini penso che aiutare i nostri amici cani sia il minimo che possiamo fare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *