You are here
Home > Salute > Fumo novità: confezioni di sigarette con frasi e foto choc e via i pacchetti da 10. I vostri commenti

Fumo novità: confezioni di sigarette con frasi e foto choc e via i pacchetti da 10. I vostri commenti

Fallback Image

Roma, 19 luglio 2015 – Novità sulla lotta la fumo. Le sigarette continueranno a vendersi ma si prevedono nuove norme. L’Italia recepirà una direttiva europea sul tabacco attraverso un decreto legislativo del Ministero della Salute che rappresenta senz’altro una stretta al consumo di sigarette in Italia e in un certo senso anche alla vendita.

[easy_ad_inject_1]Frasi e immagini choc – Sulle confezioni di sigarette ci saranno le cosiddette ‘avvertenze combinate’ relative alla salute, composte da frasi e da un’immagine choc a colori, con informazioni utili come il numero verde Iss che occuperanno il 65% dello spazio del packaging allo scopo di scoraggiare l’acquisto.

Scompariranno le indicazioni sul tenore di catrame, nicotina e monossido di carbonio ritenute “ingannevoli” per il consumatore così come tutti i riferimenti a benefici per la salute, a gusto o odore, elementi che possano indurre a credere alla minore nocività del prodotto o a sue proprietà energizzanti, curative o biologiche.

Divieto di fumo in auto, alla presenza di bambini e donne incinta – Non si potrà fumare in auto in presenza di minori e donne in gravidanza. Inoltre non sarà possibile vendere a minori sigarette elettroniche con nicotina.

Scompariranno sigarette a mentolo e aromi – Non sarà possibile vendere sigarette e tabacco da arrotolare con aromi – come mentolo, vaniglia, erbe, spezie – e vietata anche la vendita di prodotti del tabacco che contengono additivi che rendano più ‘attrattivo’ o dannoso il prodotto: che promettano cioè, specifica il decreto, “benefici per la salute ed effettivi energizzanti” e che abbiano “proprietà coloranti delle emissioni, che facilitino l’inalazione e l’assorbimento di nicotina o con proprietà cancerogene e tossiche”.

Scompariranno i pacchetti da 10 sigarette – I nuovi pacchetti di sigarette avranno minimo 20 unità.

Il ministero della Salute attraverso il sito dedicato al fumo ricorda che “Oltre al tabacco, una sigaretta contiene molti componenti e, ad ogni boccata, durante la combustione, si sprigionano più di 4.000 sostanze chimiche. Tra le più pericolose c’è il catrame che contiene sostanze cancerogene che si depositano nel polmone e nelle vie respiratorie e sostanze irritanti, che favoriscono infezioni, bronchite cronica ed enfisema. La nicotina, inoltre, è un alcaloide che influenza il sistema cardiovascolare e nervoso e induce dipendenza.”

[easy_ad_inject_2]
Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

5 thoughts on “Fumo novità: confezioni di sigarette con frasi e foto choc e via i pacchetti da 10. I vostri commenti

  1. Chiedo scusa, se il fumo fa tanto male le sigarette non si dovrebbero vendere PUNTO.
    Le lampade ad incandescenza smerigliate, che non possono uccidere, non si vendono perchè qualche cretino ha stabilito che consumerebbero di più, basta scriverlo sullo scatolo, non sono velenose.

  2. Potrebbe essere necessario che ognuno si facesse i fatti propri. Credo che oggi quel poco di libertà che ci rimane ci permette anche di scegliere cosa fare o non fare. Io voglio fumare e non può essere una stupida legge a fermarmi (che si pensasse più ai popoli che alla salute. Siamo rispetto i di tutti i non fumatori, ma ci sarà pure un imbecille che rispetterà chi vuol fumare sena l’imposizione di nessuno?

    1. Purtroppo la quasi totalità dei fumatori non rispetta chi non fuma e le leggi servono per garantire i diritti anche di chi non fuma….ma perche non fanno la stessa cosa con gli alcolici? Fanno gli stessi danni del fumo e forse di più ma continuano a far pubblicità tranquillamente

Lascia un commento


Top