Baltimora. Morte Freddie Gray. Proteste e scontri: 15 agenti feriti e 27 arresti

Baltimora (USA), 28 aprile 2015 – Tensione alta a Baltimora dove si registrano poliziotti feriti e l’assalgto di banche e negozi nell’ulteriore giornata di proteste per la morte di Freddie Gray, 25 anni, il giovane afroamericano per le gravi fratture alla spina dorsale dopo essere stato arrestato, avvenuta domenica scorsa dopo una settimana dall’arresto.

[easy_ad_inject_1]Migliaia di persone sono scese in piazza al termine dei funerali del giovane nero mostrando cartelli con scritto ‘Giustizia per Freddie Gray‘.

La tensione poi è salita con lanci di oggetti contro le forze dell’ordine. A quanto si apprende una pattuglia della polizia è stata data alle fiamme. 15 agenti sono rimasti feriti e 27 manifestanti sono stati arrestati.

Dure le parole del sindaco Stephanie Rawling-Blake che incolpa delle violenze le gang “che vogliono distruggere la nostra città”.

Il governatore del Maryland, Larry Hogan, ha allertato la Guardia Nazionale e proclamato lo stato di emergenza a Baltimora con un coprifuoco per una settimana dalle 22 alle 5 di mattina.

Il Ministro della Giustizia, Loretta Lynch, ha informato di quanto accade Barack Obama, che ha sua volta ha parlato al telefono con il sindaco di Baltimora, Stephanie Rawlngs-Blake con la quale si tiene costantemente aggiornato nel timore che possa scoppiare un’altra Ferguson.

Intanto manifestanti hanno assaltato negozi, banche e dato alle fiamme un’auto della polizia. A quanti si apprende le “gang” si sono coalizzate per organizzare la protesta contro la polizia.

In arrivo per il coprifuoco oltre 5000 agenti di rinforzo alla polizia.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *