Viareggio, Trovato cadavere nella pineta. Caccia all’assassino

carabinieri

E’ giallo a Viareggio per l’omicidio di un uomo di origine marocchina il cui corpo senza vita è stato trovato su una panchina della pineta vicino al laghetto dei cigni, punto che di giorno è particolarmente frequentato dai più piccoli.

L’uomo è stato identificato come Mohamed Hamdi, 46 anni. Il cadavere è stato trovato intorno alle 3 di notte da un passante che ha chiamato il 112.

I sanitari del 118 giunti sul posto non hanno potuto fare altro che confermare la morte dell’uomo che presentava, inoltre, ferite inferte con un arma da taglio, probabilmente un coltello, una delle quali all’altezza del cuore.

Sul posto anche i Carabinieri che hanno avviato le indagini ed in particolare cercano l’arma con la quale è stato ucciso l’uomo, probabilmente gettata in qualche parte della pineta. Le indagini dovranno inoltre dare una identità all’assassino e al movente dell’omicidio.

Secondo quanto rivela Il Tirreno l’uomo sarebbe senza fissa dimora, ma con regolare permesso di soggiorno rilasciato dalla questura di Prato. A suo carico risulterebbe una denuncia, insieme ad altre 15 persone, per invasione e danneggiamento di edificio sempre a Prato. A Viareggio era stato identificato dalla polizia nel 2010, un’altra identificazione anche a Bologna.

La pineta, secondo i media locali, sarebbe luogo in cui solitamente di notte si spaccia droga e di giorno in questo periodo è particolarmente amata dai turisti e da tante persone che fanno jogging. Il laghetto dei cigni, inoltre, di giorno è particolarmente amato dai bambini.

Viareggio non è nuova a questi casi: cinque mesi fa un altro omicidio ha scosso la città toscana. Lo scorso marzo un altro uomo di nazionalità marocchina, Ayoud El Fadili, 26 anni, era stato ucciso da un connazionale a coltellate dopo una lite in Passeggiata.

Autore: Mena Cirillo

Appassionata di divulgazione dal 2001 al 2009 ho collaborato con la testata giornalistica Salus.it e dal 2009 al 2011 con Italia News.
Per contattarmi: notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *