Giornata mondiale della consapevolezza sull’Autismo: si celebra domani 2 aprile 2015

giornata mondiale autismo

Roma, 1 aprile 2015 – Domani si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo, una giornata evento istituita dall’Onu con campagne di informazione e sensibilizzazione a favore dell’autismo, intitolata “Light it up blue“. Sono tantissimi gli eventi e le manifestazioni in tutto il mondo, compreso il nostro Paese, con i monumenti illuminati di blu che rappresenta appunto il colore dell’autismo, colore della conoscenza e della sicurezza.

[easy_ad_inject_1]Il disturbo dello spettro autistico (ASD) e l’autismo sono due termini generali per indicare un gruppo di malattie complesse che interessano lo sviluppo del cervello. Questi disturbi sono caratterizzati, in varia misura, dalle difficoltà di interazione sociale, comunicazione verbale e non verbale ed in comportamenti ripetitivi. L’autismo può essere associato ad un ritardo mentale, alla difficoltà di coordinazione motoria e dell’attenzione e a problemi di salute fisica come disturbi del sonno e gastrointestinali. Alcune soggetti con ASD eccellono nella capacità visiva, nella musica, nella matematica e nell’arte. I segni più evidenti dell’autismo tendono ad emergere già verso i due tre anni di età.

Una giornata importante che sarà celebrata anche in tantissime città italiane per dire ancora una volta no all’indifferenza e ai pregiudizi che troppe volte circondano non solo chi è affetto da autismo ma anche i suoi familiari. Scopo della giornata non è solo quello di sensibilizzare le persone affinché prendano coscienza di questa sindrome ma anche di fornire informazioni sull’autismo con la distribuzione di opuscoli informativi, oltre che di raccogliere fondi per la ricerca che non può e non deve arrestarsi a causa della mancanza di fondi pubblici.

E’ proprio di questi ultimi giorni la pubblicazione, sulla rivista Nature Communications, dei risultati di una ricerca tutta italiana che ha scoperto il meccanismo con cui la proteina RAB39B, prodotta da un gene sul cromosoma X, provoca malattie come la disabilità intellettiva e l’autismo. I risultati ottenuti dai ricercatori del Dulbecco Telethon Institute e dell’IRCCS Ospedale San Raffaele, per la prima volta hanno fatto luce sui meccanismi molecolari responsabili dello sviluppo cognitivo aprendo così la strada per spiegare il ruolo funzionale di RAB39B nelle disabilità intellettive.

La campagna di quest’anno “Light it up blue”, voluta da Autism Speaks, si apre con lo slogan “Non chiudere la porta alla conoscenza, accendi una luce blu“.

Tra le tante città al mondo, domani 2 aprile, in occasione della Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, si illumineranno di blu le città di New York, Parigi, Sidney, Rio de Janeiro, persino le cascate del Niagara. A Roma questa sera si illuminerà di blu la facciata del Parlamento, oltre a tanti altri monumenti della città capitolina. Domani sera si illuminerà di blu anche la fontana della Barcaccia. Ma tanti altri eventi sono previsti in moltissime città italiane allo scopo di accendere l’attenzione su una malattia che colpisce milioni di persone nel mondo.
[easy_ad_inject_2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *