Choc Giugliano (Napoli). Padre tortura figlio 12enne con acqua gelata e scariche elettriche. Arrestato

Napoli, 5 ottobre 2015 – Choc a Napoli e più precisamente a Giugliano in Campania, dove un uomo di 47 anni di origini algerine è stato arrestato per aver torturato il figlio di appena 12 anni.

[easy_ad_inject_1] A denunciare l’uomo sarebbe stata la moglie. Dalle indagini dei carabinieri della stazione di una città del Molise dove la donna si era rifugiata con i figli, gli investigatori hanno appurato che il padre avrebbe costretto il figlio a rimanere all’aperto a torso nudo in pieno inverno, bagnato con acqua gelata e occasionalmente torturato con scariche elettriche.

L’arresto dell’uomo è stato coordinato con i magistrati della Procura della Repubblica di Napoli Nord in quanto i fatti si erano verificati a Giugliano. A quanto si apprende i maltrattamenti continuavano da circa tre anni. Particolarmente allarmante è apparso il racconto di uno dei figli – che ora ha 15 anni ma che ne aveva 12 – vittima di violenze fisiche e psicologiche.

L’uomo imponeva con la violenza la sua autorità sui figli.

La donna con i ragazzi si trova ora in una località protetta mentre l’uomo è stato condotto nel carcere di Poggioreale.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *