Google cambia algoritmo per favorire i siti mobile friendly. Oggi parte il Mobilegeddon?

Mountain View, 21 aprile 2015 – Google ha avvisato tutti i suoi utenti e partner che dal 21 aprile cambiano i suoi algoritmi per il posizionamento in Google Search tenendo maggiormente conto dei siti web che sono responsivi, cioè costruiti in modo che si possano fruire bene non solo su desktop pc ma, soprattutto, su smartphone, tablet e mobile devices in genere.
Per questo google ha dotato a tutti i webmaster di un tool per verificare la compatibilità dei siti web da loro realizzati con i dispositivi mobili.

[easy_ad_inject_1]Molti operatori del settore, soprattutto SEO (Search Engine Optimizer) sono andati  nel terrore e molti hanno etichettato la giornata del 21 aprile come “Mobilegeddon“.

Almeno l’80 per cento dei siti web, infatti, non è mobile friendly e potrebbero essere penalizzati nel posizionamento in Google con relativa perdita di utenti e visitatori.

“Il significato del cambiamento è chiaro: sempre più utenti usa il mobile per cercare su internet prodotti, servizi e informazioni – spiega Donato Paolino, Seo e Google Tc – tanto che le ricerche su mobile hanno superato quelle su desktop già da tempo. Inoltre è dimostrato che per gli acquisti on line il primo approccio al prodotto avviene da mobile. Di conseguenza Google, sempre attento alla user experience cerca di premiare i siti che offrono anche una migliore User Interface a chi naviga da mobile devices”.

Da tempo Google ha aggiornato i suoi programmi e le sue piattaforme per mobile iniziando con i nuovi formati interattivi per la pubblicità di Adsense/Adwords, nuove interfacce per  Doubleclick e Gmail più immediate e fruibili.

Ma sarà davvero così terribile questo giorno? “Non credo, l’annuncio in realtà segue numerosi inviti inviati da mesi e comunque il solo fatto di essere mobile friendly non basta per essere primi sui motori di ricerca – continua Paolino. Ci sono oltre 200 fattori dei quali Google tiene conto per il posizionamento organico e ne continuerà a tener conto. Ovviamente da oggi un sito responsivo avrà un valore in più ma il webmaster che lo realizza dovrà tener conto comunque degli altri fattori necessari sia nel sito che fuori sito web.”

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *