Google investe sulla realtà virtuale formando una divisione ad hoc

Mountain View, California (USA), 14 gennaio 2016 – Google sta aumentando la sua attenzione verso la realtà virtuale formando una divisione ad hoc con a capo uno dirigente chiave Clay Bavor, già responsabile dello sviluppo software di prodotti vincenti come Gmail, Drive e Docs. Clay Bavor ha già supervisionato anche il lancio, nel 2014, del dispositivo per “vivere” la realtà virtuale Google Cardboard e ora si concentrerà totalmente sui prodotti che riguardano l’ampio settore della realtà virtuale.

Il gigante di Mountain View non vuole perdere più tempo e sente di dover essere al passo con i tempi e soprattutto di poter imporsi nel mercato della realtà virtuale efficacemente e meglio dei suoi diretti concorrenti come da Samsung a Microsoft e Facebook’s Oculus.

Un portavoce di Google ha confermato i cambiamenti in atto nella società, ma ha rifiutato di commentare ulteriormente. Secondo fonti non ufficiali la divisione applicazioni sarà affidata a Diane Greene, che si è unito a Goggle nel mese di novembre.

Google Cardboard è stato progettato per essere un’introduzione allo sviluppo della realtà virtuale ed aumentata di Google. Un oggetto fatto di semplice cartone che permette a chiunque abbia uno smartphone di vivere l’intensità della realtà virtuale, dalle immagini agli incredibili suoni.

Certo se la dovrà vedere con i suoi diretti competitors ma visto il prezzo e le funzionalità ha ancora un buon margine per poter imporsi sul mercato, specie con le prossime novità in sviluppo nei laboratori della nuova divisione Google interamente dedicata alla realtà virtuale.

La strategia di Google è quella di costruire dispositivi virtual reality economici che possono essere utilizzati da un gran numero di persone sui loro smartphone per visualizzare i contenuti. Dovrebbe funzionare a proprio vantaggio. Grazie ai contenuti video inseriti su una piattaforma di realtà virtuale che può essere visualizzata da milionidi persone con i dispositivi mobile compatibili a prezzi accessibili costruiti da Google, la società avrà un vantaggio competitivo nello spazio reale della pubblicità virtuale.

A parte di Facebook Oculus Rift, società come Samsung (Gear VR $ 99), Microsoft (Holo Lens $ 3.000), Freefly (VR auricolare, $ 79) hanno lanciato diversi dispositivi di realtà virtuale. Tuttavia, come detto, Google Cardboard si distingue certamente in termini di prezzi, disponibile infatti a partire da 4 ad un massimo di 30 dollari.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *