Grande Fratello Vip. Simona Ventura: vie legali contro Bettarini e Russo. Codacons e Ministro intervengono

Grande Fratello Vip

Bufera sul Grande Fratello VIP, il reality in onda su Canale 5. La popolare conduttrice Simona Ventura ha deciso di intraprendere le vie legali contro l’ex marito Stefano Bettarini e il pugile Clemente Russo a causa di quanto da loro pubblicamente dichiarato nella casa del Gf a proposito di tradimenti da parte del calciatore e usando aggettivi che lederebbero la sua onorabilità.

In particolare Clemente Russo avrebbe pronunciato aggettivi offensivi riferendosi proprio alla Ventura. Per questo l’ex conduttrice de L’Isola dei Famosi e moglie di Bettarini dal 1998 al 2008, con il quale ha avuto due dei tre figli, avrebbe dato mandato al suo legale di chiedere tutela giudiziaria per lei e i figli “calpestati dalle dichiarazioni gravemente offensive rilasciate da due concorrenti del Grande Fratello Vip, evidentemente espressione del loro pensiero sul ruolo della donna e sulla famiglia”.

È quanto si legge nella nota diffusa dal difensore della Ventura. In particolare Bettarini è ritenuto colpevole di aver raccontato a microfoni aperti e dunque ascoltato dal pubblico del Grande Fratello Vip, di aver tradito più volte la Ventura mentre erano sposati facendo anche nomi e cognomi delle sue partner e sostenendo che la stessa moglie lo tradiva a sua volta con Giorgio Gori, marito di Cristina Parodi. Clemente Russo avrebbe ascoltato il racconto ed appellato la Ventura con l’aggettivo poco edificante e affermando che se Bettarini l’avesse scoperta con un altro «l’avrebbe dovuta ammazzare».

Pronta la replica di Bettarini attraverso il suo legale: «Ogni commento appare superfluo. Lascia perplessi che alla casa di produzione del Grande Fratello Vip, responsabile di un programma ripreso da numerose telecamere, sia potuta sfuggire la situazione, visto che c’erano tutti gli strumenti per interrompere immediatamente la diffusione del dialogo offensivo e riprendere altro. Ritornare ancora sull’argomento, anche se in chiave chiarificatrice, aggraverebbe l’accaduto, ferendo un’altra volta i sentimenti e la serenità della mia assistita e, soprattutto, dei suoi figli, cosicché si confida che dell’episodio si riparli solo nelle sedi giudiziarie opportune.

L’associazione di consumatori Codacons chiede a Mediaset e Canale 5 di chiudere il programma Grande Fratello VIP: “È inaccettabile che in un paese dove ogni giorno ci si indigna per atti di violenza sulle donne e per gravi episodi omofobici, possano andare in onda trasmissioni nelle quali emerge sessismo, maschilismo e omofobia – spiega il presidente Carlo Rienzi, con riferimento alle frasi andate in onda giovedì e alle precedenti affermazioni su un concorrente gay – Il «Grande fratello vip» è altamente diseducativo, perché la messa in onda in diretta di affermazioni offensive per la figura delle donne e per gli omossessuali, senza alcun contraddittorio o censura, lancia messaggi pericolosissimi ai più giovani, che come noto emulano i comportamenti dei personaggi famosi visti in tv».

Sul caso interviene anche il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, che ha chiesto al Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (Dap) di valutare le espressioni usate da Clemente Russo, appartenente al Corpo di Polizia Penitenziaria, usate prima nei confronti di Bosco Cobos, poi dell’ex moglie di Stefano Bettarini, Simona Ventura, e se risultano conformi con lo statuto deontologico del Corpo e la compatibilità con le istanze di tutela dell’immagine dell’Amministrazione penitenziaria.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *