Il Vaticano detta nuove regole per la cremazione

Sepoltura o cremazione. Quante volte gli italiani si trovano di fronte a questa scelta. La prima è tradizionale: la seconda a volte si rende necessaria e negli ultimi anni è stata piuttosto “pubblicizzata” tanto che ormai ogni azienda di servizio funebre è organizzata a tale bisogna.

Un tempo per un cristiano cattolico era assolutamente vietato farsi cremare. Negli ultimi anni la Chiesa, anche per motivi sanitari, si è aperta a questa possibilità che a tutti gli effetti sta diventando un business.

Ma il Vaticano ha sentito la necessità di dettare alcune regole per i propri fedeli.

Un nuovo documento pubblicato dalla Congregazione per la Dottrina della Fede approvato da Papa Francesco, contiene nuove regole per la cremazione.

Nel documento si legge che la cremazione non è vietata se non è fatta per una scelta di contrarietà alla fede. La Chiesa raccomanda, comunque “la sepoltura vista come la forma più idonea per esprimere la fede e la speranza nella risurrezione corporale”.

Per quanto riguarda le ceneri “non possono essere disperse nella aria, né conservate in casa o riposte in gioielli o divise tra i familiari.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *