Immigrati. Individuato e arrestato scafista che pilotava barcone con 360 migranti

Ragusa, 27 luglio 2015 – La Squadra Mobile di Ragusa ha arrestato un presunto scafista, Jamil Mahmood, 21 anni, di origine tunisina, ritenuto responsabile di aver pilotato il barcone su cui viaggiavano 260 immigrati soccorsi dalla nave mercantile irlandese “L. E: Niamh” e sbarcati a Pozzallo sabato.

[easy_ad_inject_1] Si tratta dell’ottantesimo scafista arrestato solo quest’anno dalla polizia di Ragusa.

L’uomo dovrà rispondere all’Autorità Giudiziaria dei reati di associazione a delinquere finalizzata all’ingresso clandestino nel territorio dello Stato di cittadini extracomunitari, aggravata dall’alto numero delle persone trasportate, dall’averle esposte a pericolo per la loro vita e incolumità e averle sottoposte a trattamento inumano e degradante.

A quanto si apprende. il tunisino celava in una tasca segreta diverse banconote di dollari americani e una sim card.

Secondo le agenzie diversi passeggeri avrebbero testimoniato in difesa del tunisino forse perché minacciati.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *