Incidente aereo in Russia. Aereo da Dubai cade a Rostov nel Don: 59 morti

Mosca, 19 marzo 2015 – Un un Boeing 737-800 della FlyDubai, partito da Dubai con 59 persone a bordo si è schiantato nella notte in Russia nel sud della città meridionale di Rostov sul Don.

A quanto si apprende da Russia Today che cita i servizi di controllo aereo, il veivolo sarebbe precipitato “in condizioni di scarsa visibilità a circa 50-10 metri”.

Sull’aereo proveniente da Dubai (Emirati Arabi Uniti) vi erano 55 passeggeri e 7 membri di equipaggio. Nella lista dei passeggeri anche quattro bambini.

Secondo l’agenzia Interfax, l’aereo avrebbe tentato inutilmente un primo atterraggio di emergenza; poi l’aereo sarebbe rimasto in aria circa 2 ore prima di ritentare e schiantarsi al suolo.

Secondo l’agenzia Tass l’aeroporto è stato chiuso e le squadre d’emergenza sono al lavoro. Sul posto sono giunti anche i Vigili del Fuoco che hanno provveduto a domare l’incendio sviluppatosi dopo lo schianto.

Una delle due scatole nere sarebbe stata già recuperata e i soccorritori stanno cercando la seconda. Un’altra squadra è impegnata a recuperare i resti delle vittime della tragedia.

Si fa avanti una prima ipotesi della sciagura aerea che sarebbe da rinvenirsi nell’errore del pilota dovuto al maltempo o un guasto tecnico.

Le condoglianze di Putin – Il portavoce del presidente russo Vladimir Putin ha reso noto che “Il presidente russo ha espresso sentite condoglianze a chi ha perso i suoi cari nello schianto dell’aereo. Putin ha inoltre ordinato al governatore della regione di Rostov e al ministro delle Emergenze di fare tutto il necessario per le famiglie delle vittime.

Stranieri a bordo del Boeing 737 – Il Ministro delle Emergenze russo ha reso noto che “Secondo le prime informazioni, ci sono cittadini stranieri a bordo”. Così il

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *