Incidente auto a Roma: Perquisizioni nella notte in campi rom

Roma, 29 maggio 2015 17:30 – Si apprende dalle agenzie che perquisizioni sono state condotte dalla polizia nella notte in campi nomadi di Roma alla ricerca dei due fuggitivi che mercoledì sera hanno travolto con l’auto 9 persone alla perifeia di Roma, uccidendo una donna.

Controlli si registrano nei campi nomadi campi della Monachina e Casal Lumbroso e diverse persone sarebbero state ascoltate. La polizia avrebbe anche acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza posti in zona Battistini dove è avvenuto l’investimento. Secondo fonti locali una telecamera avrebbe ripreso l’auto nella parte posteriore, ma non i due in fuga.


29 maggio 2015 8:00- Continuano le indagini sul grave incidente avvenuto a Roma dove tre rom a bordo di una Lancia non si sono fermati all’alt delle forze dell’ordine e hanno travolto la folla in attesa a una fermata dell’autobus provocando la morte di una donna e ferendo altre otto persone di cui tre in modo grave.

A quanto si apprende i tre Rom fanno parte dello stesso nucleo familiare: una donna 17enne arrestata ieri con l’accusa di concorso in omicidio volontario, avrebbe rivelato che in macchina con lei c’erano suo marito e suo padre.

[easy_ad_inject_1]La ragazza era stata bloccata l’altro ieri dopo l’inseguimento dell’auto investitrice, mentre gli altri due sono scappati a piedi. La ragazza arrestata e suo marito vivevano nel campo nomadi della Monachina, nella zona ovest della capitale ed hanno un figlio di 10 mesi. Secondo quanto avrebbero riferito i familiari della coppia, i rom correvano in auto per accompagnare una persona in ospedale con problemi cardiaci.

Dai primi accertamenti la ragazza non sarebbe stata alla guida, tuttavia gli inquirenti le contestano gravi responsabilità.
La ragazza avrebbe lanciato anche un appello al marito e al figlio perché si costituiscano. “Sono dispiaciuta per la donna che e’ morta” avrebbe detto agli inquirenti.

Proseguono,intanto, le ricerche dei due fuggitivi, che erano a bordo dell’auto e nel contempo è stata rafforzata da subito la vigilanza delle forze dell’ordine nei campi nomadi della capitale. La decisione è stata presa dopo le diverse minacce e sfoghi di stampo razzista di abitanti e di minacce comparse sui social network.

Alfano: “non avranno scampo”
Il Ministro degli Interni Angelino Alfano ha dichiarato alle agenzie “Sono in costante contatto con il Dipartimento della pubblica sicurezza. Ho chiesto loro il massimo impegno. Non avranno scampo, noi li prenderemo e non avranno nessuno sconto da parte dello Stato. Li cattureremo, pagheranno caro e fino in fondo per quello che hanno fatto”.

Matteo Salvini:”chiudere i campi Rom”
Il leader della Lega Matteo Salvini, commentando il grave incidente ha dichiarato al tg1 tra l’altro:”Raderemo tutti i campi rom al suolo”.

Adriano Celentano: “certezza della pena”
Il celebre cantante Adriano Celentano in un post denuncia: “i cittadini hanno paura e si sentono abbandonati”e conclude: “Sto cominciando a pensare a Salvini”. “Grillo e Renzi- scrive il cantante – voi così concentrati nella lotta a chi arriva primo,dimenticate di parlare del problema vitale che è la certezza della pena”.”Chi se ne frega degli 80 euro o del diritto di cittadinanza se poi arriva una macchina e ti travolge”.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *