Incidente in centro a Torino. 45enne muore travolto da furgone impazzito

Una passeggiata tranquilla nella centrale piazza di una grande città in una sera di primavera può trasformarsi in un attimo un incubo. Fatalità? Errore umano? Un attimo prima passeggiavi con le tue gioie, i tuoi pensieri e tutta una vita avanti. Un attimo dopo quella vita non esiste più.

Non è l’incidente di un set di film realizzato da capaci stuntman, ma la crudele realtà della tragedia della strada registrata nella notte a Torino dove un uomo che stava tranquillamente godendosi in compagnia la serata primaverile nella piazza centrale è stato improvvisamente travolto da un furgone impazzito ed è morto sul colpo.

L’incidente è accaduto nella centralissima piazza Castello. Secondo la ricostruzione della polizia, giunta sul posto per i rilievi del caso, il conducente del furgone transitava in via Garibaldi quando intorno alle 23 verso Piazza Castello ha perso il controllo del furgone per cause non ancora accertate.

Tante le persone presenti in piazza in quel momento e il furgone impazzito non è riuscito ad evitare un pedone travolto e schiacciato contro il chiosco di un’edicola situata proprio al centro della piazza. Il colpo sarebbe stato talmente violento che l’edicola si sarebbe spostata di alcuni centimetri.

L’uomo purtroppo è morto sul colpo mentre la donna che era in sua compagnia è rimasta miracolosamente illesa.

Carabinieri e polizia hanno transennato l’area dell’incidente e hanno avviato le indagini. Il conducente del furgone è stato sottoposto all’alcoltest e trasportato all’ospedale in stato di choc.

Omicidio stradale? Fatalità? E’ tutto da accertare e dimostrare e a questo ci stanno pensando agli inquirenti. Ma di Alberto Boccato, 45enne di Montanaro, questa l’identità dell’uomo morto sul colpo resa nota dalla Repubblica, in questa domenica restano solo le lacrime di dolore di chi lo conosceva e lo amava e che solo qualche ora prima avevano parlato con lui, un nome che oggi inspiegabilmente è destinato a restare affisso ad una lapide, un nome di chi era e chi non è più, un nome destinato ad evocare solo bei ricordi passati privato com’è di un presente e di un futuro per il quale si erano fatti tanti sacrifici.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *