You are here
Home > Salute > Infezioni. Contro l’abuso di antibiotici arriva il cerotto smart che cambia colore

Infezioni. Contro l’abuso di antibiotici arriva il cerotto smart che cambia colore

Fallback Image

Bath (Regno Unito), 17 novembre 2015 – Un team di ricercatori dell’Università di Bath, nel Regno Unito, ha sviluppato un cerotto intelligente che cambia colore e si illumina quando rileva un’infezione, facendo capire che è il momento di prendere il farmaco antibiotico.

[easy_ad_inject_1]In questo modo, il nuovo ritrovato aiuta anche a diminuire l’uso di antibiotici evitando al soggetto di abusarne e prenderli anche quando non c’è un effettivo bisogno del farmaco.

A provocare il cambiamento di colore del cerotto smart è un idrogel nelle micro capsule del dispositivo, contenente colorante fluorescente che viene rilasciato in presenza di agenti patogeni che producono tossine, rilevando così l’infezione in corso.

Il meccanismo alla base del cerotto si attiva soltanto quando rileva i cosiddetti batteri “cattivi”, quelli infettivi, e non con quelli innocui, permettendo così di trattare l’infezione in modo rapido ed efficace.

Il cerotto è stato testato con ceppi di batteri di Escherichia coli, Pseudomonas aeruginosa, Staphylococcus aureus e Enterococcus faecalis, indicando la presenza di un agente patogeno entro circa 4 ore. Sono stati testati su una membrana di policarbonato nanoporoso, utilizzando un modello di pelle suina in cui era in corso un’infezione della ferita da ustione. Il cerotto si è dimostrato reattivo in ​​entrambi gli esperimenti.

Il dottor Toby Jenkins, ricercatore capo del progetto (ora in fase di test clinico) presso l’Università di Bath, ha dichiarato che il cerotto intelligente “potrebbe davvero contribuire a salvare vite umane”.

I ricercatori effettueranno ulteriori studi per scoprire quanto sia efficace il cerotto intelligente nel rilevare le infezioni. Dopo i primi risultati positivi, Jenkins ha detto che lavoreranno con i loro partner del settore per creare e produrre un prototipo finale sicuro per l’uomo.

“Con i metodi attuali i medici non possono dire se un bambino malato potrebbe avere un innalzamento della temperatura a causa di una grave infezione di una ferita batterica, o semplicemente da un semplice colpo di tosse o raffreddore. Essere in grado di individuare l’infezione in modo rapido e preciso con questa medicazione farà la differenza per la vita di migliaia di bambini, consentendo ai medici di fornire la cura giusta al momento giusto, e anche, soprattutto, ridurre la minaccia globale di antibiotico resistenza”

ha detto il dottor Amber Young del Bristol Children’s Hospital, a Londra, che ha collaborato al progetto.

“Questa nuova tecnologia potrebbe non solo aiutare i medici a fornire il miglior trattamento possibile per i pazienti con ustioni, ma potrebbe anche dirci molto su come le infezioni delle ferite avanzano e come influenzano il normale processo di guarigione. Ciò potrebbe a sua volta portare a ulteriori progressi anche nel trattamento di queste infezioni”

ha affermato il Dr. Brian Jones dell’Univeristà di Bath.

 

[easy_ad_inject_2]
Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top