Infezioni ospedaliere da Klebsiella. La procura di Brindisi apre inchiesta per morti sospette

Brindisi, 19 ottobre 2015 – Troppe le morti sospette nel brindisino tra pazienti anziani infettati dal batterio Klebsiella, tanto da indurre la procura di Brindisi ad aprire un’inchiesta per far luce su una serie di decessi sospetti avvenuti all’ospedale Perrino dal 2013 ad oggi per infezioni ospedaliere.

[easy_ad_inject_1]Un’indagine partita questa estate dalla quale sarebbe emerso che alcuni decessi di pazienti, in particolare anziani ospedalizzati da tempo erano risultati positivi al tampone della Klebsiella, un batterio molto comune nelle infezioni ospedaliere.

In due anni, dal 2013 ad oggi, le morti sospette riguarderebbero 19 pazienti ricoverati nell’ospedale Perrino di Brindisi e presso il centro Neurolesi di Ceglie Messapica, di cui sei verificatisi tra maggio e settembre scorsi, ma i casi certi di pazienti infettati dalla Klebsiella sarebbero 37.

La percentuale di pazienti colpito dal batterio sarebbe, dunque, più alta rispetto alle statistiche ed è stato proprio questo dato a far decidere al pubblico ministero Milto Stefano De Nozza della procura di Brindisi, ad aprire un’inchiesta per approfondire la vicenda affidando l’incarico ai carabinieri del Nas.

Dalle analisi è emerso, inoltre, che il batterio Klebsiella era nella forma multi resistente, ciò significa che era insensibile alla normale terapia antibiotica. Questo batterio colpisce le vie respiratorie e infetta facilmente persone con un quadro clinico già grave.

Le indagini dei Nas, coordinate dalla procura di Brindisi, si stanno concentrando ora sulla gestione ospedaliera delle due strutture e le manutenzioni degli impianti. Al momento non sono state formulate ipotesi di reato e non ci sono nemmeno indagati. Nel frattempo, anche la direzione generale dell’Asl di Brindisi ha attivato una task force per controllare e contenere il fenomeno Klebsiella.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *