Influenza ancora sotto la soglia epidemica, ma il picco sta per arrivare

Roma, 9 gennaio 2016 – L’influenza non decolla ancora, ma il picco è in agguato soprattutto con la riapertura delle scuole. L’attività dei virus influenzali è ai livelli di base, il livello di incidenza in Italia è pari a 1,64 casi per mille assistiti.

Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 100.000, 99800 per la precisione, per un totale, dall’inizio del periodo di sorveglianza, di circa 746.000 casi. E’ quanto emerge dall’ultimo rapporto (aggiornato al 6 gennaio) diffuso dalla rete di sorveglianza Influnet, coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità.

Nello stesso periodo dell’anno scorso si era già raggiunto oltre un milione di italiani messi a letto dall’influenza, con 293mila casi registrati nella settimana dal 29 dicembre del 2014 al 4 gennaio del 2015.

Al momento, in tutte le Regioni l’incidenza dell’influenza è sotto la soglia epidemica tranne che in Piemonte, nella Provincia Autonoma di Trento, nel Lazio, in Campania, in Sardegna e in Basilicata.

Durante la cinquantatreesima settimana del 2015, 623 medici sentinella hanno inviato dati circa la frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti. Il valore dell’incidenza totale è pari a 1,64 casi per mille assistiti. Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 5,59 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 2,04 nella fascia 15-64 anni a 1,68 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,65 casi per mille assistiti.

L’attività dei virus influenzali – riferisce Influnet – è ai livelli di base e, nelle ultime due settimane, il valore dell’incidenza, è inferiore a quello raggiunto in molte delle precedenti stagioni influenzali. Tuttavia, l’incidenza osservata in alcune regioni è fortemente influenzata dal ristretto numero di medici e pediatri che hanno inviato i loro dati.

“Questo non decollo è dovuto all’andamento meteorologico. Il freddo è arrivato da pochi giorni e gli effetti li vedremo nelle prossime settimane quando entreremo nel vivo della stagione influenzale. In alcune regioni c’è già qualche segnale e un altro fattore importante sarà la riapertura delle scuole, perché i piccoli si infettano durante le feste e poi diffondono il virus”

ha spiegato il virologo Fabrizio Pregliasco.

Influnet: La sorveglianza sentinella dell’influenza InfluNet è coordinata dal Ministero della Salute in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), il Centro Interuniversitario per la Ricerca sull’Influenza (CIRI), gli Assessorati Regionali alla Sanità, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta e i laboratori universitari di riferimento.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *