Influenza: isolato il primo virus di tipo A/H3 a Bologna

Bologna, 12 ottobre 2015 – L’influenza 2015/2016 quest’anno è arrivata in netto anticipo. E’ stato infatti isolato al Policlinico Sant’Orsola di Bologna il primo virus di tipo A/H3 diagnosticato ad una donna anziana ricoverata nell’Unità operativa di geriatria diretta dal dottor Pietro Calogero.

[easy_ad_inject_1]Si tratta del primo caso in Italia del virus e di uno dei primi cinque in tutta Europa. Le condizioni di salute della donna colpita dall’influenza, nonostante l’età, sono già in via di miglioramento, riferiscono dall’ospedale.

L’arrivo della nuova stagione influenzale è previsto per fine novembre ed invece questo primo caso, che ha messo già a lavoro le farmaceutiche per mettere a punto un vaccino ancora più efficace, si è verificato in netto anticipo rispetto alle previsioni e, soprattutto, rispetto agli anni scorsi.

“Il virus A/H3 che abbiamo isolato rientra in una filiera di virus influenzali noti da tempo. La sua caratterizzazione più precisa è attualmente in corso”

ha spiegato Maria Paola Landini, direttore dell’unità operativa di Microbiologia.

Il Policlinico, una volta isolato il virus, ha prontamente adottato tutte le misure necessarie per tutelare pazienti, operatori e visitatori da un eventuale contagio. Il virus è stato isolato dal Centro regionale di riferimento per le emergenze microbiologiche che da anni è attivo alla Microbiologia del Policlinico Sant’Orsola di Bologna.

“La Regione intanto ha già provveduto a inviare a tutte le Aziende sanitarie la circolare con le raccomandazioni per la stagione 2015-2016 sulla prevenzione e il controllo dell’influenza: l’avvio della campagna vaccinale è previsto, come ogni anno, nella prima settimana di novembre”

ha dichiarato Kyriakoula Petropulacos, direttore generale Sanità e Politiche sociali.

L’Emilia Romagna, l’anno scorso, è risultata una delle regioni più colpite dall’influenza, con ben 572 mila casi registrati, in gran parte dovuti anche ad una bassa adesione alla campagna vaccinale.

I virologi precisano, però, che il fatto di aver isolato in netto anticipo il virus dell’influenza rispetto agli anni scorsi, non significa che sia arrivata prima l’influenza ma soltanto che la rete di sorveglianza Influnet è in grado di individuare precocemente i casi sporadici per poi procedere il suo corso quando le temperature fredde si stabilizzeranno.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *