Isis. Giallo sull’uccisione di Alaa al Afri, numero due dello Stato Islamico di Abu Bakr al-Baghdadi

Baghdad, 14 maggio 2015 – E’ giallo sulla morte del numero due dell’Isis durante un raid della coalizione da parte di un drone nel nord dell’Iraq. Ad annunciarne l’uccisione è stato ieri il ministero della Difesa iracheno secondo il quale il numero due dello Stato islamico, Abu Alaa al Afri, è stato ucciso in un raid della coalizione internazionale a guida americana, dopo avere assunto ad interim la guida del Califfato Islamico in seguito al ferimento del Califfo Abu Bakr al Baghdadi in un precedente attacco.

[easy_ad_inject_1] Il Ministero della difesa iracheno aggiunge che Al Afri sarebbe stato colpito insieme ad altri dirigenti dello Stato islamico durante una riunione nella moschea di Ukhuwa a Tel Afar, una cittadina a Nord-Ovest di Mosul, considerata la capitale del Califfato in Iraq.
Nel raid della coalizione sarebbe rimasto ucciso anche Akram Karbash, alias Abu Mayasser, “ministro della giustizia” del califfato.

Di diverso avviso è il generale Saad Maan, portavoce del ministero dell’Interno, che ha sottolineato che sulla sorte di Al Afri non si sa nulla. Intervistato dall’agenzia Ap Saad Maan ha dichiarato che non è possibile sapere se sia stato ucciso, o anche solo ferito.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *