Isis. Salvini attacca Renzi per mancato intervento in Siria: “è un vigliacco”

Roma, 10 dicembre 2015 – Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha attaccato duramente il premier Matteo Renzi per il mancato intervento militare dell’Italia in Siria nella lotta all’Isis.

[easy_ad_inject_1]”Renzi è un vigliacco. E La paura e la vigliaccheria non pagano mai. Tenere il piede in due scarpe per non essere colpito è la maniera più sbagliata di ragionare. Quando qualcuno ti attacca devi difenderti. Se perdi tempo non fai l’interesse degli italiani. L’Isis lo sradicherei con ogni mezzo dalla faccia della Terra domani mattina, io sto rimproverando al governo italiano vigliaccheria e ipocrisia da questo punto di vista”, ha detto Salvini ieri, intervistato alla Camera.

Salvini critica fortemente le scelte di politica estera – e non solo – del governo Renzi, definendo invece il presidente Putini e la Le Pen (che ha ottenuto la recente vittoria in Francia) i migliori statisti, soprattutto in merito alla lotta al Califfato.

“Putin e Le Pen sono due tra i migliori statisti in circolazione. Noi siamo vicini a chiunque difenda un futuro pacifico per l’Europa. Il governo Renzi è l’unico governo di cosiddetta sinistra che riesce a salvare le banche fregando i risparmiatori: speriamo che la lezione della Le Pen arrivi presto a dare uno schiaffone politico a Renzi ed ai suoi”

ha detto ieri il leader del carroccio.

Matteo Salvini ritiene che, in tutta questa situazione, l’Europa stia facendo poco e male e invita chiunque a schierarsi con il suo partito per recuperare un futuro alle nuove generazioni e la sovranità del nostro Paese, da quella monetaria a quella sul lavoro.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *