Attacco a Istanbul. Giornale turco: “Putin tra i mandanti”

10 morti e 15 feriti è il bilancio dell’esplosione al centro di Istanbul avvenuto ieri. Il Presidente Erdogan: kamikaze siriano. Bild: 9 tedeschi morti. Farnesina verifica stato turisti italiani. I dubbi di Ammar Waqqaf. Il giornale Star: “Russia, Siria e Iran mandanti”.

Istanbul, 12 gennaio 2016 – Un’esplosione è avvenuta nel centro storico di Istanbul in piazza Sultanahmet.

La Cnn turca, lo scoppio è avvenuto presso l’Obelisco di Teodosio, vicino alla Moschea Blu. Testimoni parlano di “potente esplosione”.

Secondo quanto si apprende dalle autorità locali ci sarebbero 10 morti e 15 feriti anche turisti di cittadinanza europea. Le vittime sono tutti turisti stranieri, di cui otto tedeschi e uno peruviano.

Sul posto sono confluiti diversi mezzi della polizia e ambulanze. L’attentato non è stato rivendicato.

Il presidente turco Erdogan, parlando in diretta TV ha detto che l’esplosione in piazza Sultanahmet a Istanbul sarebbe stata opera di un kamikaze “di origine siriana”. Ha inoltre confermato che tra le vittime ci sono stranieri.
“La Turchia continuerà a lottare sino a quando le organizzazioni terroristiche non saranno totalmente annientate”, ha aggiunto.

Secondo quanto affermato dal primo ministro turco, Ahmet Davutoglu, l’attentatore di Istanbul era un membro dello Stato Islamico. Il premier turco ha inoltre precisato che l’uomo è stato identificato come Nabil Fadli, 28enne nato in Arabia Saudita. Davutoglu ha inoltre dichiarato tutte le persone uccise nell’attentato suicida di stamattina a Istanbul sono straniere.

Il vice-premier Kurtulmus ha detto che l’uomo proveniva dalla Siria e non era tra i jihadisti monitorati dalla Turchia.

Ammar Waqqaf, attivista siriano residente a Londra, commentatore di Bbc, Al Jazeera e Russia Today, non nasconde i suoi dubbi: “Per l’Isis quello del presidente Erdogan è il miglior governo possibile. Non si capisce quindi perché mai lo Stato Islamico avrebbe dovuto compiere un attentato nel centro di Istanbul”.

Giornale pro Erdogan: “Putin tra i mandanti” – “L’autore è chiaro” è il titolo in prima pagina, accanto alla foto di Putin, pubblicato dal giornale filo-governativo turco “Star” che ipotizza un possibile ruolo di Mosca nell’attacco kamikaze a Istanbul. Ma non sarebbe il solo: l’ipotesi del complotto contro la Turchia vede affiancare Putin anche i leader di Siria e Iran come altri possibili mandanti.

La polizia inoltre avrebbe arrestato ad Antalya tre cittadini russi sospettati di supporto logistico all’Isis.

Intanto il ministro dell’Interno tedesco si è recato a Istanbul dove ieri sono morti 8 turisti tedeschi.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *