You are here
Home > Economia > Istat. Natalità in calo, nel 2016 toccato nuovo record negativo di nascite

Istat. Natalità in calo, nel 2016 toccato nuovo record negativo di nascite

natalità

La natalità nel nostro Paese fa segnare un altro record negativo dopo quello raggiunto nel 2015 quando le nascite furono pari a 486 mila. Nel 2016 infatti sono soltanto 474 mila i nuovi nati, 12 mila in meno rispetto all’anno precedente. La riduzione osservata, che a livello nazionale è pari al 2,4%, interessa tutto il territorio, con l’eccezione della Provincia di Bolzano che fa registrare invece un incremento pari al 3,2%. Lo riferisce l’Istat, l’Istituto nazionale di statistica.

Inoltre, dai dati rilevati, emerge che si diventa mamme sempre più in avanti con l’età, l’età media della prima gravidanza è di 31,7 anni. Ancora un avolta le over 30 stanno superando le neomamme under 30, si conferma dunque la propensione delle donne ad avere figli in età matura. Il numero medio di figli per donna, in calo per il sesto anno consecutivo, si assesta a 1,34.

“La fecondità totale scende a 1,34 figli per donna (da 1,35 del 2015); ciò è dovuto al calo delle donne in età feconda per le italiane e al processo d’invecchiamento per le straniere: le straniere hanno avuto in media 1,95 figli nel 2016 (contro 1,94 nel 2015); le italiane sono rimaste sul valore del 2015 di 1,27 figli”, riferisce l’Istat nel Report demografico pubblicato oggi.

In diminuzine anche la popolazione italiana che, al 1° gennaio 2017, viene stimata a 60 milioni 579 mila residenti, 86 mila unità in meno sull’anno precedente.

In calo anche la mortalità. Confermata la tendenza all’invecchiamento del nostro Paese: rispetto al 2015 quando i decessi furono 648 mila, nel 2016 i decessi sono stati 608 mila. La vita media degli uomini ha raggiunto 80,6 anni mentre per le donne 85,1 anni. Gli ultracentenari sono 17 mila, pari allo 0,03% della popolazione.

Dal Report demografico emerge, inoltre, che in Italia sono in aumento gli stranieri, che hanno raggiunto quota 5 milioni 29 mila (+0,5 per mille sul 2016). In totale sono stati registrati 293mila ingressi in più rispetto all’anno precedente ma anche un nuovo massimo di uscite pari a 157 mila.

“La popolazione di cittadinanza italiana scende a 55 milioni 551mila (-89mila residenti). Per i cittadini italiani risulta negativo sia il saldo naturale (-189mila) che il saldo migratorio con l’estero (-80mila)” si legge nel Report.

Mena Cirillo
Appassionata di divulgazione dal 2001 al 2009 ho collaborato con la testata giornalistica Salus.it e dal 2009 al 2011 con Italia News. Per contattarmi: notizie@notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top