Istat: produttività lavoro ai minimi Ue

istat

Sono stati pubblicati dall’Istat i dati sulla produttività, quest’ultima definita come il rapporto tra il valore aggiunto in volume e uno o più fattori produttivi impiegati per realizzarlo; in base a tale definizione è possibile calcolare diverse misure, tra cui quelle riferite alla produttività del lavoro e del capitale, nonché alla produttività totale, calcolata come rapporto tra il valore aggiunto e l’impiego complessivo dei servizi del capitale e del lavoro.

Secondo i dati in Italia tra il 1995 e il 2015, la crescita della produttività del lavoro è aumentata con un tasso medio di appena dello 0,3%.

Nel report Istat si sottolinea che la media è inferiore a quella Ue (+1,6%); Germania a +1,5%, Francia a +1,6%, Spagna a +0.6%, Regno Unito a +1,5%.

Nel 2015 l’Italia ancora registra una diminuzione della produttività (-0,3%) mentre tassi di crescita in linea con la media europea sono stati registrati per Germania (+1,5%), Francia (+1,6%) e Regno Unito (+1,5%). Per la Spagna, il tasso di crescita è stato più basso (+0,6%) della media europea ma più alto di quello dell’Italia.

Autore: Mena Cirillo

Appassionata di divulgazione dal 2001 al 2009 ho collaborato con la testata giornalistica Salus.it e dal 2009 al 2011 con Italia News. Per contattarmi: notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *