Italiani rapiti in Libia. Tahar al Garbali: “Rapiti da 4 uomini mascherati”

Roma, 26 luglio 2015 – Ad una settimana dal rapimento in Libia dei quattro operai italiani della ditta Bonatti, Pollicardo, Piano, Calcagno e Failla, avvenuto a Sebrata mentre dalla Tunisia rientravano nell’impianto del gasdotto Eni di Mellitah, si apprende che il rapimento sarebbe stato eseguito da quattro uomini con volto coperto.

[easy_ad_inject_1] A rivelarlo è il colonnello Tahar al Garbali, presidente del Consiglio militare di Sebrata secondo il quale i quattro italiani sono stati “rapiti da un commando di quattro uomini mascherati”.

Solo due giorni fa il sottosegretario con delega ai Servizi, Marco Minniti, in una audizione al Copasir aveva fatto sapere che il rapimento era stato eseguito per soldi: “La pista degli scafisti per il rapimento degli italiani in Libia non è da considerare, si tratta sostanzialmente dell’iniziativa di una banda di soggetti non legati al terrorismo e che probabilmente cercano di monetizzare questa azione”.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *