Italicum. M5S :”#Mattarellanonfirmare”. La Lega lavora al referendum

Roma, 6 maggio 2015 – Mentre la lega nord prepara un referendum per l’abolizione della nuova legge elettorale “Italicum” a gran voce il Movimento 5 Stelle chiede al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella di non firmare la legge e lancia l’hashtag #mattarellanonfirmare.

Il deputato grillino Danilo Toninelli da twitter insiste: “È una legge che porta con sé gli stessi principi di incostituzionalità del Porcellum (la precedente legge elettorale, n.d.r.)“, ha detto il grillino Danilo Toninelli. #MattarellaNonFirmare #Italicum In nome della democrazia e del futuro dei ns figli.”

[easy_ad_inject_1]E’ prevista proprio per oggi la firma del Presidente Mattarella in calce alla legge elettorale, passaggio costituzionale obbligatorio perché la legge sia definitivamente promulgata e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. Ma il Presidente potrebbe rimandarla alle Camere, e queste se la rimandano sulla scrivania del presidente, il Capo dello Stato non potrà fare altro che firmarla non potendola rimandare indietro. Per la nostra forma di Stato è il parlamento rappresentante del Popolo Sovrano e che ha la potestà legislativa a prevalere sulle decisioni del Capo dello Stato se dovesse ritrovarsi la stessa legge sulla scrivania.

Uniche valvole di salvezza previste dal nostro ordinamento, una volta promulgata la legge, è l’abolizione da parte della volontà popolare espressa a maggioranza mediante referendum o l’eventuale incostituzionalità di una o più norme rilevata dalla Corte Costituzionale (come avvenuto per il “Porcellum”).

Lo stesso deputato aveva già dichiarato in sede di approvazione della Legge “È una scelta molto coraggiosa ma serve al bene del paese e alla nostra libertà” precisando: “a uno dei massimi esperti di diritto parlamentare e costituzionale e oggi garante della Costituzione e della democrazia. A lui ci rivolgiamo perché tra pochi giorni sulla sua scrivania giungerà questa schifosa legge elettorale. Noi chiediamo di non firmare quella legge perché porta con sé gli stessi principi di incostituzionalità che portava con sé il Porcellum e lui lo sa meglio di tutti noi qui dentro. È una scelta molto coraggiosa ma per bene paese serve, serve per nostra libertà”.

Intanto la Lega Nord di Matteo Salvini si prepara a lanciare il referendum per l’abolizione dell’Italicum tanto voluto da Matteo Renzi e dal Ministro Boschi.
A quanto si apprende Roberto Calderoli (Lega Nord) autore del “porcellum” avrebbe “già scritto” una proposta di referendum per “togliere i 100 capilista bloccati, le pluricandidature e il ballottaggio: se una lista supera il 40% ha il premio altrimenti scatta il proporzionale”. Lo ha dichiarato Roberto Calderoli a margine di un’iniziativa promossa dalla Lega a Milano.
[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *