La lecitina di soia usata per pulire il mare dall’inquinamento da petrolio

Auburn (USA), 25 aprile 2015 – Usare la soia per ripulire le acque dagli sversamenti di petrolio potrebbe essere possibile e diventare presto una realtà. Lo afferma uno studio condotto dai ricercatori della American Chemical Society pubblicato sulla rivista Acs Sustainable Chemistry & Engineering secondo i quali la lecitina di soia, oltre che essere un’ ottimo alleato in cucina in quanto emulsionante naturale, sarebbe più efficace dei solventi chimici tossici che si utilizzano attualmente in mare e dannosi per gli organismi marini.

[easy_ad_inject_1]Gli autori dello studio, Emmanuel Nyankson, Matthew J. DeCuir e E Ram B. Gupta del Dipartimento di Ingegneria Chimica dell’Auburn University, hanno scoperto che la lecitina di soia, agente tensioattivo noto nell’industria alimentare, è efficace a stabilizzare le emulsioni di petrolio nel mare. Oltre alle sue eccellenti proprietà emulsionanti, è biodegradabile, meno tossica rispetto ai tradizionali disperdenti chimici, ed ecologicamente sostenibile.

“In questo studio, lecitina di soia è stata utilizzata per produrre disperdenti da applicare alla fuoriuscita di petrolio greggio.” spiegano gli autori “La lecitina di soia è stato frazionato in fosfatidilinositolo (PI) e fosfatidilcolina (PC) arricchita usando etanolo. I risultati di questo studio suggeriscono che i disperdenti formulate da PI frazionato e PC hanno il potenziale di sostituire i disperdenti tradizionali” hanno concluso

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *