Lavare i piatti riduce lo stress e aumenta l’ispirazione

Tallahassee, Florida (USA), 5 ottobre 2015 – Mettersi a lavare i piatti dopo una lunga giornata di lavoro sembra qualcosa del tutto lontano dal relax eppure secondo i risultati di uno studio condotto presso la Florida State University, negli Stati Uniti, lavare i piatti riduce lo stress e aumenta il benessere delle persone oltre che l’ispirazione.

[easy_ad_inject_1]I ricercatori hanno, infatti, scoperto che lavare i piatti calma la mente e diminuisce lo stress accumulato. Nella quotidianità succede invece che sia d’abitudine anche litigare sul chi debba fare i piatti, aggrappandosi ad ogni giustificazione pur di evitare di ritrovarsi davanti a cataste di piatti, pentole e padelle da lavare. Eppure non dovrebbe essere affatto questa la reazione, almeno stando ai risultati di questo nuovo studio americano.

Pubblicato nella rivista Mindfulness, lo studio ha esaminato se lavare i piatti potrebbe essere utilizzata come una pratica contemplativa informale, che promuove un positivo stato di consapevolezza, un metodo meditativo per focalizzare l’attenzione sulle emozioni e i pensieri del presente.

I ricercatori della Florida State University hanno chiesto a 51 studenti di lavare i piatti dopo aver letto un testo, a metà di loro è stato fatto leggere un testo che descriveva l’esperienza sensoriale che stava per vivere, mentre all’altra metà, il gruppo di controllo, hanno fatto leggere un testo sulle varie tecniche per lavare i piatti.

In seguito, i ricercatori hanno chiesto agli studenti di dare una valutazione della loro esperienza, scoprendo che i ragazzi del primo gruppo avevano fatto registrare una diminuzione dei livelli di stress del 27% e un aumento dell’ispirazione del 25%, registrando così dei cambiamenti davvero significativi. Il gruppo di controllo non ha invece fatto registrare alcun beneficio.

“Ho avuto un interesse inconsapevole per molti anni, sia come professionista contemplativo sia come ricercatore. Sono stato particolarmente interessato a come le attività quotidiane della vita potrebbero essere utilizzate per promuovere uno stato consapevole e, quindi, aumentare il senso generale di benessere”

ha detto Adam Hanley, candidato al dottorato alla Florida State University College, uno degli autori dello studio.

Il team di ricerca comprendeva anche Alia Warner e Vincent Delhili, dottorandi presso la Florida State; Angela Canto, assistente professore alla Florida State; e Eric Garland, professore associato presso l’Università dello Utah.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *