You are here
Home > Economia > Legge Stabilità: assunzioni di nuovi medici e infermieri. Confermato sciopero medici il 16 dicembre

Legge Stabilità: assunzioni di nuovi medici e infermieri. Confermato sciopero medici il 16 dicembre

Fallback Image

Roma, 15 dicembre 2015 – Nuovi medici ed infermieri saranno assunti come personale stabile del Servizio Sanitario Nazionale per far fronte alle nuove norme europee sull’orario di lavoro.

[easy_ad_inject_1]Lo prevede un emendamento alla Legge di Stabilità presentato nelle ultime ore dal Governo Renzi secondo il quale Le regioni possono cominciare con contratti a termine e da giugno potranno indire concorsi per contratti a tempo indeterminato.

Secondo la normativa europea di ben 12 anni fa, dallo scorso novembre gli ospedali hanno dovuto rimodulare gli orari di lavoro dei medici garantendo un massimo di 48 ore settimanali, 13 ore di turno massimo e almeno 11 ore di riposo minimo. Non ci possono più essere turni massacranti e settimane di lavoro senza riposo per medici e infermieri.

Senza assunzioni si avranno medici più riposati disponibili per i pazienti ma gli ospedali sarebbero stati in crisi per la carenza di fatto di organico necessario per la copertura di tutti i servizi, effetto che rischia di essere addirittura drammatico in regioni dove i bilanci sanitari sono più precari come Lazio, Campania, Molise, Calabria.

Sono previste inoltre risorse per 10 milioni di euro al Fondo per gli eredi delle vittime dell’amianto previste dall’emendamento votato dalla commissione bilancio della Camera che esamina il ddl di Stabilità.

Il commento dei sindacati – Secondo il segretario della Fp-Cgil medici, Massimo Cozza, il nuovo emendamento della legge di Stabilità mostra che “Mancano risorse certe”.

Confermato sciopero dei medici il 16 dicembre -Nonostante l’emendamento resta confermato lo sciopero generale dei medici indetto per il 16 dicembre e che, secondo Cozza, “riguarda infatti problemi generali della sanità e le assunzioni ne rappresentano solo una parte. Il nodo è la sostenibilità dell’Ssn”.
Si prevede che lo sciopero avrà l’adesione di oltre 200mila tra medici ospedalieri, di famiglia, pediatri, dirigenti sanitari e veterinari pubblici e a rischio vi sarebbero, secondo i media, 2 milioni di prestazioni tra visite ed esami e fino a 40mila interventi chirurgici.

Le urgenze saranno garantite.

Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top