Libia. Rapiti 86 migranti eritrei cristiani

Tobruk, 6 giugno 2015 – Ottantasei migranti eritrei cristiani sarebbero stati rapiti da jihadisti dell’Isis. Lo riferisce Meron Estefanos, direttrice della organizzazione non governativa svedese Eritrean Initiative on Refugee.

[easy_ad_inject_1] Secondo quanto si apprende i migranti sono stati intercettati e rapiti mentre erano a bordo di un automezzo condotto da trafficanti di esseri umani che li stavano conducendo verso le basi da dove poi avrebbero intrapreso l’imbarco verso le coste italiane. All’atto del rapimento i migranti cristiani sarebbero stati sottoposti dagli uomini dell’Isis ad un test sul corano separando i cristiani dai migranti musulmani e lasciando questi ultimi liberi.

Secondo Estefanos, tra i migranti rapiti ci sarebbero anche 12 donne e bambini. Alcuni migranti sarebbero riusciti a scappare e mettersi in salvo.

Secondo Eritrean Initiative on Refugee l’Eritrea è diventato uno dei paesi che producono la gran parte di rifugiati e si stima che un quarto della popolazione attualmente vive al di fuori del proprio Paese soprattutto in situazioni molto precarie. Molti di coloro che fuggono sono costretti a lasciare il Paese a causa del servizio militare nazionale a tempo indeterminato o alla luce di gravi violazioni dei diritti umani. Alcuni fuggono dalla povertà acuta, che è essa stessa una conseguenza del contesto politico del Paese.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *