Line Music, il nuovo servizio giapponese di musica in streaming sfida Apple Music

Giappone, 15 giugno 2015 – Musica in streaming anche in Giappone. Si sta per avviare una vera e propria rivoluzione musicale nel paese dove a farla da padrone sono ancora i cd. La Line Corporation, la rivale nipponica di WhatsApp, ha infatti lanciato sul mercato giapponese Line Music, un suo servizio di musica in streaming. Una sfida difficile quella che la società si prepara ad affrontare con il re indiscusso del settore, il buon vecchio compact disc.

[easy_ad_inject_1]Mentre la musica digitale si è imposta con forza nel resto del mondo, ed in particolare negli Stati Uniti, i giapponesi appassionati di musica amano ancora mettere in gran mostra le loro collezioni di cd. Ma la Line ha deciso di portare avanti il suo progetto e ha annunciato il suo nuovo servizio di musica in streaming, Line Music, che offre l’accesso illimitato ad una raccolta di oltre 1,5 milioni di brani di case discografiche giapponesi, come Avex e Re, nonché delle principali etichette internazionali come Universal, Sony e Warner, il tutto per soli 8 dollari al mese. Si punta decisamente all’aspetto economico per attirare a sé quanti più utenti possibili.

La musica digitale in Giappone rappresenta solo il 17% delle entrate. Il nuovo servizio di musica in streaming Line Music arriva solo un paio di settimane prima del debutto di Apple Music in 100 paesi il prossimo 30 giugno. Anche il gigante di Cupertino sfida il mercato giapponese e scommette sulla buona riuscita del nuovo servizio, dopo ben dieci anni dal lancio di iTune.

La Line avrà davanti a sé competitori agguerriti, dunque, a partire da Apple Music, a Spotify, oltre a Pandora, Deezer, Rdio, Rhapsody, Tidal, Google Play Music. Sarà una sfida di cui solo i giapponesi decideranno il vincitore, e in termini economici e in termini di qualità del servizio offerto.

Il Giappone è il secondo più grande mercato musicale dopo gli Stati Uniti, con poco meno di 3 miliardi di dollari di vendite dello scorso anno, secondo la Federazione internazionale dell’industria Fonografica. Nel 2014 il mercato giapponese ha subito un calo di vendite del 5,5% e per la prima volta, il volume d’affari della musica difgitale è stato pari a quello dei supporti fisici.

Un grande vantaggio per Line Music è che sarà integrato con l’applicazione di messaggistica istantanea, che gode già di un gran bacino di utenti, oltre 205 milioni di utenti attivi al mese. Gli utenti saranno, così, in grado di inviarsi l’un l’altro la musica e le playlist attraverso l’applicazione di messaggistica.

Line Music ha inoltre annunciato di voler lanciare il servizio di musica in streaming gratuitamente per i i primi due mesi prima per poi offrirlo a pagamento, si pensa ad un’offerta ai consumatori di 20 ore di tempo di ascolto per 500 brani.

[easy_ad_inject_2] [starbox]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *