Vincenzo De Luca ha denunciato Rosy Bindi per diffamazione e abuso d’ufficio

Salerno, 3 giugno 2015 – Vincenzo De Luca, neo eletto governatore della Campania, ha mantenuto la promessa e ha denunciato ieri formalmente Rosy Bindi per diffamazione. Ad annunciarlo è stato lo stesso ex sindaco di Salerno via twitter dove scrive “ho presentato in Questura la denuncia a Rosy Bindi per diffamazione, attentato ai diritti politici costituzionali e abuso d’ufficio”.

[easy_ad_inject_1]La denuncia è legata all’inserimento del suo nome da parte dalla presidente dell’Antimafia Rosy Bindi nella lista dei cosiddetti “impresentabili” nome che è stato reso pubblico su tutti i giornali alla vigilia delle elezioni, fatto che ha suscitato non poche polemiche anche all’interno dello stesso Partito Democratico.

Vincenzo De Luca aveva annunciato la denuncia alla Bindi già venerdì scorso, subito dopo la presentazione della lista.

Rosy Bindi si difende e replica a De Luca: “Denuncia infondata e strumentale”. “L’atto ha scopi diversi da quelli che persegue la giustizia e pertanto non mi crea alcuna preoccupazione”, ha dichiarato la presidente della commissione antimafia.

Intanto si apprende che anche Sandra Lonardo ha querelato per lo stesso motivo Rosy Bindi. La moglie del’ex segretario Udeur Clemente Mastella ha dichiarato: “Ho dato mandato ai miei legali di querelare l’on. Rosy Bindi per diffamazione e attentato alla Costituzione. La presidente della Commissione Antimafia ha abusato del suo ruolo istituzionale. Dovrebbe dimettersi”.

Sandra Mastella, a Benevento ha ottenuto 10 mila preferenze, non sufficienti tuttavia per darle un seggio al Consiglio regionale.
[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *