You are here
Home > Economia > Local Tax: da settembre Renzi al lavoro per abolire Imu e Tasi sulla prima casa

Local Tax: da settembre Renzi al lavoro per abolire Imu e Tasi sulla prima casa

Fallback Image

Roma, 20 agosto 2015 – Da settembre i tecnici presenteranno sulla scrivania del premier Matteo Renzi le proposte della nuova Local Tax che dal 2016 potrebbe sostituire Imu e Tasi ed accorpare gli altri tributi comunali in un’unica imposta nel segno della volontà del Presidente del Consiglio un assetto definitivo alla fiscalità locale e alla tassazione sugli immobili.

[easy_ad_inject_1] Le novità potrebbero essere contenute nella prossima legge di stabilità, da presentare entro e non oltre il prossimo 30 settembre e a quanto si apprende dalle prime indiscrezioni prevederà l’abolizione dell’Imu sui terreni agricoli e la Tasi sulla prima casa saranno aboliti.

Ma il nuovo assetto che potrebbe entrare in vigore con la nuova riforma del catasto e che dovrebbe essere presentata per l’approvazione in Parlamento proprio ad inizio settembre potrebbe rimanere solo un progetto e niente più a causa delle difficoltà tecniche che si stanno incontrando e soprattutto sulla possibilità di un assetto diverso con l’abolizione delle tasse sulla prima casa.
Del resto non è detto che la riforma del catasto passerà a tempi brevi e non si esclude un rinvio.

Per ora i tecnici, coordinati dal sottosegretario all’Economia, Pierpaolo Baretta, e dal Consigliere economico del premier, Luigi Marattin dovrebbero presentare un progetto di local tax che dovrebbe assorbire l’Imu e ciò che resterà della Tasi, dopo l’abolizione del tributo sulla prima casa, con una radicale semplificazione della disciplina a beneficio dei contribuenti.

Tuttavia accanto alla Local Tax ci potrebbe essere ancora una tassa che accorperà Cosap, Tosap, Cimp, essenzialmente le tasse sull’occupazione delle aree pubbliche e quelle su pubblicità e affissioni oltre alla Tari, la tassa sui rifiuti.

Per ora dunque solo ipotesi e nessuna decisione che comunque non sarà svelata prima di settembre, probabilmente dallo stesso premier coadiuvato dalle slide in conferenza stampa e ben potrebbe accadere che il governo potrebbe rinviare un assetto ragionato e definitivo della tassazione sulla casa solo dopo che sia entrato in vigore e a regime (qualche anno) la riforma sul catasto, attesa da troppi anni.

[easy_ad_inject_1]
Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top