Lucia Borsellino: incarico all’Agenas e scorta assegnata dal Viminale

Roma, 20 agosto 2015 – Lucia Borsellino, dimessasi a luglio dal Consiglio Regionale della Sicilia, si occuperà di anticorruzione nell’ambito sanitario.

[easy_ad_inject_1] L’ex assessore alla salute della Sicilia e figlia del compianto magistrato Paolo, ucciso dalla mafia, è stata infatti chiamata a ricoprire un importante incarico all’Agenas, l’agenzia per i servizi sanitari regionali, per la quale si occuperà della prevenzione dei fenomeni di corruzione.

Il suo incarico avrà sede a Roma e durerà due anni.

La scorta: nei giorni scorsi a Lucia Borsellino è stata assegnata la scorta dal ministero dell’Interno e il pensiero inevitabilmente corre al suo operato come Assessore alla Sanità in Sicilia e alle ragioni che l’hanno portata alle dimissioni oltre al caso di qualche mese fa della intercettazione pubblicata de L’Espresso di una frase attribuita al medico Tutino che a Rosario Crocetta avrebbe detto “Lucia Borsellino deve saltare, come suo padre”, intercettazione dichiarata inesistente dalla stessa Procura di Palermo ma sulla cui esistenza il direttore del settimanale si è sempre detto certo.

Sul caso interviene Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’ Assemblea regionale della Sicilia che ha dichiarato: “La decisione del Viminale di mettere sotto scorta l’ex assessore alla Sanità della Regione siciliana, Lucia Borsellino, a distanza di oltre un mese dai fatti che l’hanno condotta alle dimissioni, evidenzia l’esistenza di zone d’ombra che devono essere verificate. Si faccia dunque piena luce sull’esistenza, e se questa verrà accertata, sui contenuti, dell’intercettazione citata da L’Espresso, e sulla eventuale presenza di altri elementi o intercettazioni”. “Lo stato delle cose, l’attribuzione della scorta alla Borsellino, sottolineano – aggiunge Falcone – deficienze e omissioni nella relazione del presidente Crocetta all’Ars. Pur non avendo condiviso gran parte della sua attività politica e amministrativa esprimiamo a Lucia Borsellino rispetto e piena solidarietà umana”.

Baldo Gucciardi, successore di Lucia Borsellino all’Assessorato alla Sanità siciliana ha dichiarato in un’intervista a Repubblica: “Sono molto preoccupato per Lucia e per i suoi familiari. Sono addolorato perché è come se l’incubo si ripresentasse all’improvviso. Per quel che mi riguarda non sono affatto intimorito. Farò fino in fondo il mio dovere, assumendomi in toto le responsabilità che il mio ruolo impone. Sono stato eletto dai siciliani, sono stato scelto dal presidente per continuare il lavoro del mio predecessore. La mia azione di governo ricalcherà al millimetro la linea che Lucia Borsellino ha portato avanti fino al giorno delle sue dimissioni. Questa è l’unica garanzia che sono sicuro di poter dare ai siciliani. Con i tecnici in assessorato stiamo lavorando alle piante organiche che ancora non ci sono, ai finanziamenti per ammodernare le strutture regionali. Noi andiamo avanti senza paura e senza condizionamenti “.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *