L’Unità torna in edicola dal 30 giugno. Vladimiro Frulletti direttore e sede a Roma

Roma, 15 giugno 2015 – Dal 30 giugno prossimo l’Unità, lo storico quotidiano fondato da Antonio Gramsci, torna in edicola sotto la direzione di Vladimiro Ilic Frulletti che coordinerà una redazione composta di 33 giornalisti con sede a Roma e non a Milano come in un primo momento stabilito.

[easy_ad_inject_1] Lo ha stabilito il nuovo accordo sindacale del 10 giugno approvato dall’assemblea dei redattori dell’Unità con una consistente maggioranza che, tra l’altro, prevede l’assunzione di 3 giornalisti in più rispetto a quanto stabilito nello scorso novembre.

Per quanto riguarda la configurazione societaria, l’Unità srl, per l’80% è di proprietà della Piesse, (società controllata al 60% da Guido Stefanelli e dal 40% da Massimo Pessina), mentre La Fondazione Eyu (Europa-Youdem-Unità), che fa capo al Pd, è salita al 19,65%. Scendo sotto l’1% la quota di Guido Veneziani che esce dal consiglio di amministrazione.

Soddisfatto il comitato di redazione de l’Unità: “Registriamo un importante passo avanti, decisivo per il lavoro dei colleghi e per la sicurezza economica delle loro famiglie. Il merito di questo risultato va ascritto, in modo non formale, anche ai pesanti sacrifici che i lavoratori hanno accettato di accollarsi. Come rappresentanza sindacale continueremo ad agire a tutela dei colleghi, vigilando affinchépossa concretizzarsi al più presto l’impegno dell’azienda (indicato nell’accordo) ad assumere nuovo personale dal bacino dei giornalisti de l’Unità, se nei prossimi 18 mesi il prodotto riuscirà a guadagnare in modo stabile nuove quote di mercato”.

Francesco Bonifazi, tesoriere del Partito Democratico, dichiara: “L’impegno del Pd nella ripartenza dell’Unità è stato al 100% e si vede anche dal fatto che ci abbiamo messo la faccia con la Fondazione Eyu. E a questo punto, incrociando le dita, tra pochi giorni avremo finalmente l’Unità in edicola”.

l’Unità: fondato il 12 febbraio 1924 da Antonio Gramsci, il giornale è stato dal 1924 al 1991 organo ufficiale del Partito Comunista Italiano e poi di PDS e DS. Dal 1997 non era più interamente di proprietà del partito, che ne rileverà un piccola quota nel 2011 dopo un periodo di quattordici anni in cui il quotidiano, pur organo di partito, era completamente di proprietà di privati. Negli ultimi tempi la società editrice de l’Unità è stata la Nuova Iniziativa Editoriale.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *