Malasanità. Allo Spallanzani di Roma muore paziente per trapianto fegato sbagliato

Roma, 23 maggio 2015 – Un trapianto serve a salvare una vita ma questa volta da Roma arriva una brutta storia di malasanità, nonostante un disperato tentativo dei medici per rimediare ad un errore che non può e non deve essere commesso in sala operatoria, soprattutto quando si tratta di trapianti. E’ morto così il paziente di 57 anni, ricoverato nel reparto di Chirurgia e Trapianti d’organo all’Ospedale Spallanzani, a cui è stato impiantato un fegato con un gruppo sanguigno diverso dal suo e perciò non compatibile.

[easy_ad_inject_1]Il paziente stava combattendo da tempo contro una grave epatite e la sua unica speranza di vita era proprio il trapianto di fegato. Circa due mesi fa era arrivata finalmente la buona notizia tanto attesa: c’era la disponibilità di un fegato per lui. Ma il trapianto non è andato bene perché, come ha riferito un medico alla famiglia c’era stato un errore. L’organo che gli era stato impiantato era di gruppo Ab positivo mentre il paziente era Ab negativo. I medici hanno hanno provato a riparare all’enorme errore commesso con un trapianto riparatore, circa due settimane fa, stavolta con l’organo giusto per salvargli la vita ma non ce l’hanno fatta, il paziente ormai era troppo debole.

Il 57enne, imprenditore, è morto mercoledì scorso nel reparto Chirurgia e Trapianti d’organo dello Spallanzani. Sul caso la Regione ha aperto un’inchiesta che dovrà far luce su come si sono svolti i fatti e, soprattutto, chi è o chi sono i responsabili di un errore che ha dell’incredibile, viste tutte le cautele e gli iter che si devono necessariamente seguire quando si effettua un trapianto d’organo. La Regione attende dallo Spallanzani una relazione immediata su quanto accaduto.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *