Matteo Renzi dice no al reddito di cittadinanza: “Sì a misure contro la povertà infantile”

Roma, 30 settembre 2015 – Il presidente del Consiglio Matteo Renzi esprime il suo netto no al reddito di cittadinanza, bandiera di Beppe Grillo e del Movimento 5 Stelle.

[easy_ad_inject_1]Il motivo del rifiuto del premier è nel fatto che, a suo giudizio, “la misura per combattere la povertà è puntare sul lavoro”. Così Renzi risponde alle interrogazioni alla Camera.

Renzi si impegna invece “ad introdurre nella Legge di Stabilità una misura contro la povertà, in particolare quella infantile“.

Sui migranti Renzi parla di “crisi epocale”: l’Italia salva la vita dei profughi ma, precisa, “non sta arrivando in Italia un milione di persone. Sono arrivate 170 mila persone lo scorso anno. Un milione sono in Giordania”.

Sulla situazione economica italiana il salvataggio dell’industria manifatturiera per Renzi è stata “una priorità” del governo nel primo anno e mezzo di lavoro:”Questa prima fase aveva come scopo di portare l’Italia fuori dalla sabbie mobili e ora possiamo dire: missione compiuta”, dice il presidente del Consiglio.

Renzi poi Respinge le critiche sulla sanità: “Sulla sanità questo Paese non sta tagliando” e precisa che per la sanità c’erano 75 miliardi nel 2002, nel 2015 110 e l’anno prossimo 111.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *