Matteo Renzi “Marino è onesto ma deve dimostrare di essere capace”. Orfini:”Marino va via se lo decidono i romani”

Roma, 17 giugno 2015 – Dopo la frase sibillina su Ignazio Marino all’indomani dei risultati elettorali (“Se torna Renzi 1, fossi in Marino non starei tranquillo”), il premier Matteo Renzi chiarisce la sua posizione nei confronti del sindaco di Roma durante la trasmissione Porta a Porta.

[easy_ad_inject_1]”Ignazio Marino è onesto e perbene e gli viene riconosciuto da tutti”, ma “chi è onesto deve essere anche capace” ha detto Renzi commentando l’inchiesta Mafia Capitale ed ha aggiunto:”Non so che cosa ha fatto Buzzi, non spetta a me dirlo ma se lei ha rubato e ha rubato 10 non è che restituisce 1 e chi si è visto si è visto. Abbiamo alzato le pene sulla prescrizione e il senso è: chi ruba va in galera”

Sulla possibilità di un commissariamento di Roma in vista del Giubileo Renzi spiega “L’ipotesi commissariamento non esiste, non ci sono gli estremi”, ma aggiunge “a me interessa capire se l’amministrazione pulisce le strade e rimette a posto le buche, le case popolari, i campi sportivi in periferia. Basta con questa discussione sulla questione giudiziaria, la devono affrontare i giudici”.

Poi aggiunge “Chi è in grado di governare governi, sennò va a casa” e questo “lo deciderà il Pd romano, e Orfini sta facendo un lavoro straordinario”.

E proprio Matteo Orfini interviene parlando al Nazareno sul caso Marino e commissariamento: “Marino non resta o va via dal suo posto perché lo decide Orfini o Renzi, la sua fonte di legittimazione sono i cittadini che lo hanno votato ed eletto”. Orfini ha poi aggiunto che il “Pd non ha mollato Marino ma siamo consapevoli che bisogna fare di più”. Orfini si è detto inoltre convinto che il prefetto Gabrielli dirà che “non c’è bisogno dello scioglimento” del Comune.

Beppe Grillo, invece, continua a chiedere le dimissioni del primo cittadino di Roma Capitale bollandolo come “Dead man walking” ovvero “morto che cammina”, appellativo normalmente dato ai carcerati in attesa di esecuzione capitale mentre percorrono il “miglio verde”: “Roma è governata da uno zombie: “Ignaro” Marino è un morto che cammina. La sentenza di condanna è stata proclamata dallo studio di Porta a Porta e non ammette appello” scrive Grillo sul blog dove aggiunge, tra l’altro, “Roma deve essere liberata tramite il voto popolare. Non si può aspettare il 2016”, si legge nel post.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Un pensiero riguardo “Matteo Renzi “Marino è onesto ma deve dimostrare di essere capace”. Orfini:”Marino va via se lo decidono i romani””

  1. Le parole di Renzi (chi ruba va in galera) non sono minimamente convincenti! E poi un Buzzi che chiede un patteggiamento a 3 anni e mezzo con 1000 eu di multa , non mi sembra un comportamento di uno sprovveduto ! Evidentemente sono anche le leggi italiane che consentono tutto questo e gli avvocati ci giocano con queste leggi . Se invece (Buzzi) venisse condannato a 20 anni di carcere senza alcun sconto di pena, non sarebbe un esempio per tutto il popolo italiano? Ma, ahimè, siamo i soliti italiani e all’estero ci conoscono molto bene !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *