Michelle Obama a Milano lancia la sfida all’obesità

Milano, 18 giugno 2015 – La First Lady Michelle Obama è atterrata ieri a Milano per il suo primo giorno nella città dell’Expo e tra i suoi interventi più significativi si segnala senz’altro la netta presa di posizione contro il fenomeno dell’obesità che deve essere una sfida da vincere non soltanto negli Stati Uniti.

“E’ una sfida che non stanno affrontando solo gli Stati Uniti” ha detto Michelle Obama nella sala al James Beard American Restaurant in cui ha cucinato insieme a 20 bambini della American School of Milan.

[easy_ad_inject_1]”Voi ragazzi dovete fare la vostra parte, per esempio mangiare verdure, e conoscere ciò che mangiate, perché più cucinate e più ne avete la consapevolezza” ha aggiunto la First Lady “A livello mondiale l’obesità è raddoppiata dal 1980. Nel 2013 più di 42 milioni di bambini in età prescolare erano sovrappeso”.

“Li sapevate questi numeri?” ha chiesto ai bambini che hanno risposto con un lungo “no”.

Non è certo la prima volta che Lady Obama si schiera apertamente contro l’obesità. 5 anni fa ha lanciato la campagna ‘Let’s move’ per promuovere l’attività fisica e il cibo naturale e addirittura biologico e sconfiggere così la diffusissima obesità dei bambini statunitensi. Un disturbo che colpisce un bimbo su tre e che negli ultimi trent’anni ha triplicato la sua diffusione. «Ce la faremo nel giro di una generazione», aveva detto all’epoca in un’intervista alla ABC.

L’obesità negli Stati Uniti segnavano infatti un nuovo record: i Centri nazionali per il controllo delle malattie e per la prevenzione hanno registrato che nel 2009 gli obesi sono aumentati in ben 39 stati su 50, e in nove oltrepassano addirittura la soglia del 30% della popolazione. Una percentuale che si è triplicata dal 2007 e che porta il totale degli obesi a 75 milioni, vale a dire il 25% della popolazione.

La first Lady è consapevole che negli Stati Uniti sono stati fatti significativi progressi ma non basta: se “negli Usa abbiamo iniziato a fare progressi” contro l’obesità, ha ricordato, “vogliamo anche che la nostra delegazione condivida qui le nostre esperienze” per battere insieme a tutti gli stati del mondo gli stili di vita scorretti ha spiegato Michelle.

In Italia i dati dell’Istituto Superiore della Sanità evidenziano nel periodo 2008/9-2012 una leggera diminuzione del sovrappeso e dell’obesità tra i bambini. Tuttavia persistono tuttavia livelli preoccupanti di eccesso ponderale; nel 2012, il 22,2% dei bimbi è risultato in sovrappeso e il 10,6% in condizioni di obesità.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *