Migranti. Italiano fermato in Ungheria accusato di traffico di esseri umani: aveva 33 profughi siriani nascosti nel furgone

[easy_ad_inject_1]Budapest, 11 settembre 2015 – Ancora una volta un italiano è stato fermato per trasporto di profughi. Il nostro connazionale è stato fermato e trovato con 33 profughi siriani nascosti nel suo furgone.

L’uomo, 52 anni, del quale la polizia ungherese ancora non ha diffuso le generalità, è stato fermato nei pressi del lago di Balaton, nell’Ungheria occidentale vicino Budapest.
L’italiano, alla guida di un furgone diretto in Germania, dovrà rispondere di aver agevolato l’ingresso nel paese di 33 profughi, in sostanza traffico di esseri umani. A sua difesa l’uomo avrebbe sostenuto di aver raccolto i profughi infreddoliti e di volerli aiutare.

L’ambasciata italiana sta facendo verifiche. Non è ancora chiaro se l’uomo abbia aiutato i profughi o se sia coinvolto in un traffico dei migranti con trasporto illegale oltre il confine ungherese.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *