Milano, asilo abolisce festa del papà. Le polemice

Milano, 15 marzo 2016 – Sabato prossimo si celebra la Festa del Papà ma non in un asilo di Milano ed è polemica. L’asilo è uno dei tanti presenti nella metropoli del Nord, situato nel quartiere Isola.

Il motivo, a quanto si apprende, non sarebbe legato a questioni religiose (la Festa del Papà la ricorrenza che si celebrerà sabato prossimo 19 marzo coincide con il giorno di San Giuseppe, il papà di Gesù) ma perché nell’asilo ci sarebbero due bambini che hanno due mamme e ci sarebbe il rischio che festeggiare il papà con bigliettini di auguri, lavoretti e regalini potrebbero essere discriminatori nei confronti di chi un papà non ce l’ha.

Dunque niente lavoretti per la Festa del papà ma un lavoretto in classe legato all’origine delle varie etnie.

Eccesso di sensibilità? Decisione opportuna? Ovviamente lasciamo a voi giudicare. Per ora registriamo le reazioni avverse a questa decisione, ovvero la polemica che ha sicuramente radici lontane nel tempo sin quando anni fa si parlava dell’opportunità di avere il crocifisso in classe, all’abolizione di mamma e papà sui form scolastici sostituendoli con “genitore 1” e “genitore 2” fino a tempi più recenti delle varie abolizioni di presepi e celebrazioni del Natale in alcune scuole italiane.

Ma per adesso si parla di Festa del Papà e dell’asilo di Milano. Pronta la reazione di Lega Nord e Fratelli d’Italia: “Un asilo comunale elimina la Festa del Papà per non offendere i genitori gay: siamo arrivati anche a questo a Milano” ha denunciato in mattinata Riccardo De Corato, ex vicesindaco di Milano e capolista di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale alle Comunali 2016.

Davide Boni (Lega) rincara: “Se con l’abolizione della festa del Natale nelle scuole pensavamo di avere toccato il fondo, ci sbagliavamo di grosso: ora il politicamente corretto travolge anche la festa del papà”.

Il Comune di Milano si difende: nessuno ha mai pensato di cancellare la Festa del Papà: “Nessuno ha avuto un’idea del genere. In realtà le maestre pensavano di celebrare la festa in modo diverso, per poter coinvolgere anche chi non ha un papà”.

“La scelta di come festeggiare la festa del papà e della mamma è a discrezione delle educatrici di ogni scuola dell’infanzia, che organizzano la programmazione didattica ed educativa in base alla loro sensibilità e al gruppo classe dei bambini” continua l’ufficio stampa del Comune ambrosiano.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *