Milano, vigilante condannato per aver sparato al ladro: è tentato omicidio

[easy_ad_inject_1]Milano, 27 ottobre 2015 – La decima sezione penale del Tribunale di Milano presieduto dal giudice Gaetano La Rocca ha emesso sentenza di condanna a
quattro anni e otto mesi nei confronti di una guardia giurata per aver ferito con colpi di arma da fuoco un romeno che cercava di rubare rame. Il tragico evento è accaduto il 29 giugno 2011, in un deposito aziendale.

In seguito al colpo di pistola sparato dalla guardia giurata, il ladro, colpito al torace, aveva dovuto subire un intervento chirurgico per fermare un’infezione polmonare.

Per i giudici non si trattava di legittima difesa perché la guardia armata ha sparato mentre il ladro era in fuga. E’ stato così accolto il disegno accusatorio del pubblico ministero Eugenio Fusco che aveva chiesto la condanna dell’uomo, mentre i legali sostenevano la tesi della legittima difesa sostenendo che la guardia giurata aveva avvertito pericolo per la sua vita perché avrebbe sentito il rumore di una botola e lo avrebbe confuso con uno sparo.

A testimoniare al processo a difesa della guardia giurata, è intervenuto anche il fratello che avrebbe sostenuto che al poligono di tiro non era bravo e preciso nel mettere a segno colpi.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *