Morta la giornalista Maria Grazia Capulli: uno dei volti più noti del Tg2

Roma, 21 ottobre 2015 – Lutto nel mondo del giornalismo e della tv. La giornalista Maria Grazia Capulli, uno dei volti più noti del Tg2, è morta stamattina all’alba all’età di 55 anni, dopo una lunga malattia. Aveva lavorato fino a due giorni fa ma non è riuscita a vincere la battaglia contro il male che l’ha stroncata. A dare l’annuncio della sua scomparsa, un tweet del direttore del Tg2, Marcello Masi che scrive: “Ci ha lasciato Maria Grazia. Era intelligente e sensibile. Una grande amica che fino all’ultimo ha amato la vita”.

[easy_ad_inject_1]Maria Grazia Capulli è nata a Macerata il 15 agosto 1960 ed era stata assunta alla Rai nel 1996 con il direttore del Tg2 Clemente Mimun, pur avendo cominciato a lavorarvi dalla fine degli anni ’80 dopo la scuola di giornalismo e le prime collaborazioni con la carta stampata.

La nota giornalista Rai, per anni volto del Tg2 delle 13, curava anche le rubriche “Salute” e “Costume e società“. Era inoltre stata ideatrice della rubrica “Tutto il bello che c’è“, un progetto editoriale nel quale la Capulli ha voluto mettere tutto il suo desiderio di futuro, di raccontare storie positive e di speranza.

“Fino a 48 ore fa era a lavorare con noi. C’è un dolore palpabile in tutta la redazione. Era una grande professionista, scrupolosa, sensibile e attenta. Una penna di quelle che il servizio pubblico dovrà rimpiangere. Amava il suo lavoro e il Tg2 era la sua famiglia”

dichiara Marcello Masi, direttore del Tg2 all’Ansa.

“Maria Grazia ci ha lasciati. In silenzio, con discrezione, così come ha vissuto anche i momenti difficili. Una professionista seria, forte e determinata. La sua profonda dedizione per il lavoro, con un occhio speciale e sensibile ai temi del disagio e degli ultimi, e l’attenzione al mondo della cultura, l’hanno sempre accompagnata anche nei momenti più difficili. Un impegno professionale portato avanti con scrupolo, discrezione e rigore. Conduttrice e inviata, era convinta che l’informazione debba dare voce e visibilità ai più deboli, che la televisione sia essa stessa cultura e debba favorire la diffusione della conoscenza, dell’arte, della letteratura, dei racconti, del piacere di viaggiare e conoscere il mondo attraverso le parole scritte. Credeva nel bello della vita. E lo ha fatto sino all’ultimo. L’Usigrai, le giornaliste e i giornalisti Rai, il Comitato di Redazione del Tg2 si stringono alla mamma e alla famiglia tutta di Maria Grazia”

scrivono in una nota Usigrai e CdR del Tg2.

Sulla pagina web del Tg2 una foto con l’ultimo saluto all’amica e collega:

“Ciao Maria Grazia. La redazione del Tg2 saluta un’amica, una collega, una professionista”.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *