Morte parto a Catania, 12 medici indagati. Procura: atto dovuto

Sono dodici i medici del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale Cannizzaro iscritti nel registro degli indagati dalla Procura di Catania che indaga sulla morte di Valentina Milluzzo, la donna di 32 anni morta dopo aver dato alla luce due gemelli senza vita.

La Procura, attivata su denuncia dei familiari della donna, ha fatto sapere che l’iscrizione dei medici è un atto dovuto. L’ipotesi di reato è di omicidio colposo plurimo.

Gli indagati sono tutti i medici del reparto fatta eccezione del primario e dell’assistente, quel giorno assenti.

A quanto si apprende dal primario Scollo sarebbe stata fatale per la donna “una violenta infezione”.

Intanto il direttore sanitario dell’Ospedale Cannizzaro di Catania, Angelo Pellicanò ha fatto sapere alla stampa che “Non c’è stata alcuna obiezione di coscienza da parte del medico che è intervenuto nel caso di Valentina Milluzzo, perché nel caso in questione non vi era un’eventuale interruzione volontaria di gravidanza, ma obbligatoria, chiaramente dettata dalla gravità della situazione”.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *