Morti sul lavoro: 461 morti bianche da gennaio a giugno

morti sul lavoro

I morti sul lavoro sono tanti anche quest’anno: un bollettino di guerra invisibile, di cui poco si parla, ma che dimostra tante vittime nel mondo del lavoro nonostante le tante leggi e gli appelli continui sulla sicurezza.

Da gennaio a giugno sono 461 le persone che hanno perso la vita sul lavoro in Italia: 341 gli infortuni mortali rilevati in occasione di lavoro e 120 quelli in itinere.

E’ quanto emerge dall’indagine curata dall’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre analizzando i dati Inail.

La media dei morti sul lavoro è drammatica: 77 vittime al mese, 19 alla settimana.

Secondo i dati diffusi da Inail già ad aprile scorso e rivelati da La Stampa gli incidenti complessivi nel primo trimestre 2016 sono state 152.573 (-0,8% tendenziale). Le denunce di infortunio nel solo mese di marzo 2016 sono state 49.346, con una diminuzione del 6,4% rispetto a marzo 2015

I morti sul lavoro nel 2015 – Secondo i dati dell’Inail lo scorso anno gli incidenti mortali aumentarono del 16% rispetto al 2014. L’anno scorso, sempre sulla base di dati provvisori, le denunce erano state 1.172 contro le 1.009 del 2014.

Incidente sul lavoro alla Agla di Sant’Ambrogio (Torino) – E speriamo vivamente che si possa riprendere presto l’operaio che stamane è caduto riportando un grave trauma cranico.

L’incidente si è verificato alla Agla di Sant’Ambrogio in provincia di Torino intorno alle 10.30 mentre l’operaio era impegnato nello stabilimento. L’operaio è stato trasportato con l’elisoccorso al Cto di Torino in codice rosso e avrebbe riportato un grave trauma cranico. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Avigliana e della Compagnia di Rivoli, oltre agli uomini dello Spresal per approfondire la vicenda. Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *