Mutui casa. Abi: mutui erogati aumentati del 50% nel primo trimestre

Roma, 5 maggio 2015 – Le richieste di mutui per comprare casa sono aumentati. Lo rivela l’Abi, l’associazione bancaria italiana, secondo la quale nel primo trimestre del 2015 l’erogazione di nuovi mutui è cresciuto del 50%.

[easy_ad_inject_1] “Dal campione ABI, composto da 78 banche, che rappresenta circa l’80% della totalità del mercato bancario italiano, emerge che nel trimestre gennaio-marzo 2015 l’ammontare delle erogazioni di nuovi mutui è stato pari a 7,897 miliardi di euro rispetto ai 5,250 miliardi dello stesso periodo del 2014. L’incremento su base annua è, quindi, del 50,4%.” fa sapere l’Abi con una nota.

“L’ammontare delle nuove erogazioni di mutui nel 2015 è anche superiore sia al dato dei primi tre mesi del 2013, quando si attestarono sui 4,337 miliardi di euro, sia al valore dei primi tre mesi del 2012 (5,177 miliardi di euro).
I mutui a tasso variabile rappresentano, nei primi tre mesi del 2015, il 66,7% delle nuove erogazioni complessive; tuttavia sono in sensibile incremento i mutui a tasso fisso che hanno raggiunto a marzo 2015 quasi il 35% delle nuove erogazioni, erano quasi il 18% dodici mesi prima.” conclude la nota.

“Bene per il Codacons la ripresa dei mutui erogati dalle banche registrata nel primo trimestre del 2015, ma i numeri relativi ai mutui concessi alle famiglie per l’acquisto della casa sono ancora lontanissimi dai livelli pre-crisi.” Lo scrive il Codacons, associazione di consumatori in una nota dove si legge “L’ammontare delle erogazioni di nuovi mutui nel trimestre gennaio-marzo è stato pari a 7,897 miliardi di euro – spiega l’associazione – Un trend molto distante dai valori pre-crisi del 2007, anno in cui vennero concessi mutui per 62,7 miliardi di euro. Il dato che vede l’erogazione dei mutui in crescita del 50% rappresenta un segnale positivo ma non eccezionale, se si considera che negli ultimi 7 anni il valore dei mutui concessi ha subito una contrazione pari a 45,1 miliardi di euro.”

L’Unione nazionale consumatori evidenzia poi come questi dati, almeno per il momento, contrastino con quelli di Bankitalia, secondo i quali i prestiti delle banche al settore privato hanno registrato, a febbraio, una contrazione su base annua del 2% e a gennaio dell’1,8%. In particolare i prestiti alle famiglie sono calati, a febbraio, dello 0,4% sui dodici mesi (-0,5 nel mese precedente).
[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *